Da Wadowice a Sona per la canonizzazione di Giovanni Paolo II

Ascolta questo articolo

Il Comune di Sona è gemellato dal 1990 con il Comune di Wadowice in Polonia, città natale di Papa Wojtyla.

Il 25 aprile una nutrita delegazione di Wadowice, in transito per recarsi a Roma per la canonizzazione di Giovanni Paolo II di oggi 27 aprile, ha fatto tappa a Sona. Presenti per la cittadina polacca il Sindaco Ewa Filipiak, il Presidente del Consiglio Zdzisław Szczur, il Consigliere Maria Zadora, il Parroco della Basilica della Beata Vergine Maria Jakub Gil, i dirigenti comunali Cecylia Wojtyła, Tadeusz Bagiński, Anna Makuch, le suore Albertine ed il parroco anziano, allievo di Carol Wojtyła.

La delegazione di Wadowice ha portato come dono un quadro con la foto di Giovanni Paolo II, oltre che delle medaglie in bronzo coniate proprio per la canonizzazione di oggi. L’Amministrazione Comunale di Sona, invece, ha donato delle formelle di San Zeno con una dedica a Wojtyla e al Comune gemellato.

Al termine della cerimonia in sala Consigliare, la comitiva si è recata nella chiesa di Lugagnano, per ammirare l’imponente affresco di Federico Bellomi in cui è ritratto anche Giovanni Paolo II. La serata si è conclusa con la cena preparata dal comitato Carnevale benefico Lo Tzigano, alla presenza anche del Parroco di Lugagnano don Franco Santini.