Da oggi anche il Veneto in zona gialla (rafforzata): Ecco cosa si può fare

Dopo un mese e mezzo tra zona arancione e zona rossa, il Veneto oggi torna in zona gialla, che risulta rafforzata rispetto alla zona gialla che eravamo abituati a conoscere.

Spostamenti
Da oggi ritorna la possibilità di spostarsi liberamente su tutto il territorio regionale. Cade anche il divieto di circolazione tra regioni gialle. Quindi, ad esempio, ci si potrà spostare liberamente dal Veneto alla Lombardia. Per le regioni invece in fascia arancione servirà una certificazione che attesti di essere guariti dal Covid, aver fatto il vaccino oppure un tampone negativo nelle 48 ore precedenti al viaggio.

Da oggi è anche possibile la visita a casa a parenti ed amici in numero massimo di 4 persone (invece di 2 come in zona arancione) oltre a chi già risiede nell’abitazione e sempre con eventuali bambini al seguito.

Bar e ristoranti
Tornano ad essere aperti a pranzo e a cena ma soltanto se si sta seduti al tavolo all’aperto. Altrimenti è consentito l’asporto e la consegna a domicilio tranne nel caso dei ristoranti che fanno servizio mensa, per i quali viene confermata la possibilità di fare il servizio al chiuso.

Cinema, musei e mostre
Dal 26 aprile teatri, cinema e spettacoli tornano ad essere consentiti in zona gialla all’aperto. Al chiuso gli spettacoli saranno consentiti con i limiti di capienza fissati per le sale dai protocolli anti contagio. Musei aperti in zona gialla. Le attività fieristiche riapriranno il primo luglio.

Sport
Sono consentiti anche gli sport all’aperto, compresi quelli di contatto, come basket, rugby, calcio ecc.

Coprifuoco
Rimane (per ora) il coprifuoco dalle 22 alle 5, anche se il Governo ha chiarito che ogni settimana verrà fatta una revisione alla luce dell’andamento della situazione epidemiologica, che potrebbe portare ad uno spostamento alle 23 e alle 24 e successivamente a togliere questa misura.

Ieri il presidente Luca Zaia con una lettera aperta ha richiamato tutti i veneti ad un’assunzione di responsabilità in questa nuova fase di riaperture: “Ora perchè le cose vadano bene serve che ognuno di noi tenga comportamenti seri e attenti”.