Cultura che cresce a Sona: book-crossing al via in quattro parchi del nostro Comune

Il Book-crossing nel Comune di Sona è ormai attivo da due anni ed ora aggiunge un nuovo livello di presenza nel territorio: quattro casette di legno saranno posizionate in altrettanti parchi delle quattro frazioni di Sona. Tutti potranno fruire liberamente dei libri, avendone cura.

L’iniziativa del Book-crossing, che prevede di mettere a disposizione gratuitamente per la lettura i libri donati dai cittadini alla Biblioteca di Sona, è iniziata due anni fa – spiega l’Assessore alla cultura Gianmichele Bianco – quando come assessorato abbiamo voluto portare i libri fuori dalla biblioteca, in modo da facilitare la lettura e lo scambio. Il Book-crossing appunto. Si sono realizzati punti di prestito sul territorio, dove ognuno può prelevare i libri e riportarli dopo la lettura, punti collocati presso gli studi medici, gli istituti di bellezza e i parrucchieri locali. Più di tremila libri ogni giorno girano letteralmente il nostro Comune! Ma adesso andiamo oltre: posizioneremo i libri all’aperto in quattro parchi per farli fruire ancor di più. Sona, San Giorgio, Palazzolo e Lugagnano avranno una biblioteca sempre aperta e disponibile!

Verranno installate delle casette porta libri in legno, adatte a mantenere diverse decine di libri che la biblioteca rifornirà periodicamente. Il costo per le quattro casette di legno è di circa 1800 euro, mentre i libri sono prelevati tra quelli donati dai cittadini.

L’iniziativa è particolarmente di valore – dichiarano Irene Canzan e Raffaella Tessaro del settore cultura della Biblioteca di Sona:– i libri vanno letteralmente verso la gente. I parchi interessati sono il parco Conti Lugagnano, il Centro Servizi S. Giorgio in salici, il parco giochi di via Prele a Palazzolo e il parco giochi di via S. Quirico a Sona. Un sogno per ogni bibliotecario.

Le casette saranno posizionate entro fine luglio 2017 ed immediatamente attive.

Saremo particolarmente attenti a fornire libri adatti anche alle famiglie e ai bambini, principali fruitori dei parchi. I libri potranno essere letti e riconsegnati sul posto oppure portati con sé e consegnati in uno dei tanti luoghi del book-crossing di Sona. Il modello che seguiamo è quello del movimento internazionale Little Free Library che anche a livello italiano ha preso molto piede. Abbiamo un’unica raccomandazione – conclude Gianmichele Bianco -: abbiamone cura. La cultura ha bisogno di noi per far crescere anche gli altri.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews