Covid. Zaia: “Fino al 23 vale l’Ordinanza regionale, dal 24 decade per lasciare posto al Decreto del Governo”

Ascolta questo articolo

Dopo il Decreto emanato ieri dal Governo i maggiori dubbi interpretativi in Veneto sono nati proprio dalla difficoltà di armonizzare le regole del Presidente Conte con quelle d’Ordinanza di Zaia, che entrano in vigore solo oggi e che vietano dalle 14 alle 22 lo spostamento in Comuni diversi da quello di residenza o dimora.

A chiarire la situazione sono arrivate oggi le parole di Zaia, che ha spiegato come la sua Ordinanza avrà valore fino al 23 dicembre, per far posto dal 24 alle regole del Decreto del Consiglio dei Ministri.

“La nuova ordinanza – ha chiarito Zaia – sarà valida fino al 23 dicembre compreso, dopodiché si seguiranno le norme del Governo. Intanto comunque per alcuni giorni, secondo l’ordinanza veneta, gli spostamenti delle persone fuori dai confini comunali saranno comunque consentiti per ragioni di lavoro, salute o altre situazioni di necessità. Dopo le 14 sarà comunque sempre possibile il rientro a casa. La restrizione interessa ogni giorno la fascia dalle 14 alle 22, perché dopo tale orario vale il ‘coprifuoco’ già introdotto dall’ultimo dpcm”.

Con un precedente articolo abbiamo spiegato punto per punto le nuove regole del Governo per tutta Italia che entreranno in vigore dalla vigilia di Natale e che dureranno fino al 6 gennaio.

La regola che più si discosta rispetto a quanto era previsto durante il lockdown della scorsa primavera è sicuramente quella che consente di uscire di casa per andare in visita nelle abitazioni di parenti e amici, rispettando le seguenti regole:

  • Le persone che si spostano non possono essere più di due, a meno che non portino con loro figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti conviventi;
  • Lo spostamento verso le abitazioni private in tutta la Regione, quindi anche oltre i confini Comunali, è consentito una volta sola al giorno tra le ore 5 e le ore 22;
  • Si può andare verso una sola abitazione, e questa deve essere ubicata nella medesima regione. Questo nella sostanza significa che se andiamo a pranzo dai cugini non possiamo il pomeriggio andare a trovare un amico.

Queste le regole per punti in merito al ricevere persone:

Posso invitare a casa parenti?
La raccomandazione è di ricevere soltanto due persone al di fuori del nucleo familiare.

Posso invitare anche amici o solo parenti?
Sì, le due persone possono anche essere due amici.

Le persone possono essere invitate con i figli?
I minori di 14 anni non vengono conteggiati e quindi possono aggiungersi alle due persone.

Con chi posso trascorrere la sera del fine anno?
Le regole sono le stesse del Natale. La raccomandazione è di trascorrerla con i conviventi. È possibile invitare due persone non conviventi con figli minori di 14 anni.