Il dato Covid di oggi mercoledì 28 aprile per il Comune di Sona registra 25 positivi in più rispetto a ieri (82 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rimangono invariati rispetto a ieri (4 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.

Elaborazione grafica per Il Baco da Seta del dott. Gianmaria Busatta.

Analizziamo i dati dei Comuni confinanti.

  • A Bussolengo oggi si registrano 5 positivi in più rispetto a ieri (85 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rispetto a ieri rimangono invariati (6 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.
  • Castelnuovo del Garda oggi si registra un numero di positivi invariato rispetto a ieri (28 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rispetto a ieri rimangono invariati (1 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.
  • Pescantina oggi si registrano 5 positivi in meno rispetto a ieri (82 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rimangono invariati rispetto a ieri (3 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.
  • Sommacampagna oggi si registrano 4 positivi in meno rispetto a ieri (58 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rispetto a ieri rimangono invariati (6 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.
  • Valeggio sul Mincio oggi si registrano 3 positivi in più rispetto a ieri (26 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale rispetto a ieri rimangono invariati (3 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.
  • Verona città oggi si registrano 130 positivi in più rispetto a ieri (1.156 casi complessivi). Il saldo dei casi positivi attuale è calcolato tenendo conto del numero dei contagiati, al netto dei guariti e dei deceduti. I ricoverati in ospedale aumentano di 9 rispetto a ieri (77 complessivi). Gli altri positivi sono in isolamento presso il proprio domicilio.

Nel veronese dalle 17 di ieri alle 17 di oggi si registrano 231 nuovi casi e 267 guariti. I ricoverati sono 13 in meno in area non critica e 2 in più in terapia intensiva.

In Veneto si registrano 963 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, con 18 decessi. Prosegue ormai da giorni la discesa della pressione negli ospedali: I ricoverati sono 27 in meno in area medica e 11 in meno in terapia intensiva. Nel corso del punto quotidiano sulla pandemia in Veneto il presidente Luca Zaia ha spiegato che “i dati sono in discesa da qualche settimana, il banco di prova è adesso con le riaperture: sappiamo tutti che il lockdown rappresenta il disinfettante, ma non ce lo possiamo più permettere. Parlando di vaccini, sono 1.540.796 dosi inoculate, ma mi interessa ricordare che questa mattina abbiamo chiesto di aprire le agende vaccinali fino al 19 di maggio, abbiamo almeno 72mila posti per over 60 per chi volesse prenotarsi da domani in poi fino al 19 maggio. Il nostro obiettivo è ambizioso, da domani vogliamo fare oltre 40mila vaccinazioni al giorno. Dal 3 maggio avremo una fornitura straordinaria di 300mila vaccini, settimana straordinaria perché poi torniamo a 200mila a settimana. Tra prenotati, 161mila, e posti liberi, 227mila, i sessantenni sono tutti coperti. In 10-11 giorni li vacciniamo tutti, quindi verosimile che a metà maggio riusciamo già ad aprire ai cinquantenni. Per questo mi appello agli ultra sessantenni perché prenotino subito, in modo da non sovrapporre le classi d’età. Se andiamo avanti velocemente, significa che per l’estate riusciamo ad aprire ai quarantenni. Solo ieri ben 1.800 persone sono state prenotate direttamente dal call center, ma l’appello è di non intasare il numero telefonico, ma di andare in farmacia o dai carabinieri che aiutano con la prenotazione online. I sessantenni oggi hanno una responsabilità, vaccinarsi il prima possibile per permettere alla classe dei cinquantenni di vaccinarsi. Il target 50-59 è quasi tutta in età lavorativa e quindi entra in campo l’accordo con le aziende. Prima riusciamo a partire meglio è”.

Alle 17.10 di oggi 28 aprile le dosi di vaccino somministrate in Veneto sono 1.551.274, su un totale di 1.655.130 dosi consegnate (percentuale 93,7%). Le dosi complessivamente somministrate in Italia sono 18.617.429.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione della pandemia Covid nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.