La nostra analisi periodica della situazione dei contagi a Sona in relazione alla provincia veronese evidenzia che, dal punto di vista delle rilevazioni numeriche, l’ultima settimana ha manifestato due particolari situazioni.

La prima si è verificata il giorno 4 dicembre, quando, a causa dell’inserimento nella banca dati delle persone che sono risultate positive al virus per test effettuati presso i medici di medicina generale, le linee di tutti i Comuni hanno subito un nuovo tracollo, riportando i valori degli “Attualmente positivi” a quelli di qualche giorno precedente.

Osservando i grafici che vi mostreremo poco sotto, noterete lo scalino che hanno evidenziato praticamente tutti i Comuni che sono oggetto della nostra “indagine”.

È evidente che siccome è impensabile che un virus percorra la sua parabola di contaminazione a giorni alterni, il sistema di acquisizione del numero degli “Attualmente positivi” ha subito una ulteriore modifica/aggiustamento, come ci ha evidenziato anche l’organo preposto alla diffusione dei dati che ha correttamente indicato che “L’incremento di casi positivi particolarmente marcato (del giorno 4 dicembre rispetto al 3 dicembre – NdR) è dovuto per la parte principale a casi riscontrati negli ultimi giorni dai MMG tramite tampone rapido, che sono stati acquisiti soltanto oggi nella piattaforma delle sorveglianze, non sono pertanto casi dell’ultimo giorno.”

La seconda evidenza che si palesa osservando i grafici è che, dopo lo scalino del 4 dicembre, tutti i Comuni si sono, come dire, appiattiti verso una tendenza media omogenea.

Se prendiamo in considerazione il rapporto Popolazione residente/Numero degli attualmente positivi, oggi sarebbe difficile fare dei distinguo significativi, almeno per la maggior parte dei Comuni. Era un dato che avremmo dovuto attenderci?

Difficile da dire; è possibile che l’aver raggiunto uno standard nei comportamenti virtuosi (uso della mascherina, distanziamento, corretto utilizzo dei gel igienizzanti, ecc.) abbia fatto sì che anche il virus si sia dovuto adattare alle nostre mutate abitudini ed abbia diminuito le proprie velleità di onnipotenza?

Questa la tabella settimanale dei dati che ci sono stati comunicati (in valore assoluto) per tutti i comuni oggetto dell’indagine.

Nello specifico, guardando alla situazione di Sona con riferimento ai Comuni limitrofi, vediamo che lo scalino del 4 dicembre si è manifestato in maniera (si può dire) analoga per tutti i Comuni; nell’ultimo giorno la curva sembra essere tornata in salita (espressione della diminuzione della presenza del virus sul territorio) praticamente per tutti i Comuni; a Valeggio sul Mincio la performance migliore e anche a Sommacampagna si registrano segnali di un, sia pur lento, ritorno alla normalità. La linea di Sona corre a braccetto con quella di Castelnuovo del Garda.

Questo grafico mostra, con un’altra angolazione, la stessa tabella con la quale abbiamo costruito il grafico precedente, da esso è possibile vedere la sostanziale uguaglianza dei diversi territori.

Con l’eccezione di San Giovanni Lupatoto, dove, negli ultimi giorni, il rapporto tra “Popolazione residente” e “Attualmente Positivi” è passato da 1 persona ogni 146 abitanti circa a 1 persona ogni 127 abitanti circa, l’epidemia sembra ridursi in quasi tutti i Comuni. Legnago mantiene una posizione invidiabile (1 persona positiva ogni 165 abitanti) e Zevio continua a manifestare la sua altalena.

Teniamo sempre presente che “gli scalini” che i grafici manifestano potrebbero sempre essere dovuti ad “anomalie” nel sistema di acquisizione dei dati.

Con riferimento al Comune di Verona e alla media provinciale, dopo alcuni giorni in cui le linee dell’epidemia si erano praticamente sovrapposte, negli ultimi giorni di rilevazione Sona manifesta un andamento dell’epidemia lievemente migliore (a Sona contiamo 1 paziente Covid ogni 106 abitanti circa, a Verona e come media provinciale il rapporto ci dice che vi è un Attualmente positivo ogni 100 abitanti circa).

Per ultimo, vediamo il trend in “per mille” che si è manifestato a Sona e nei Comuni limitrofi in queste ultime tre settimane di rilevazione.