Cosa leggeremo nel 2024? Le anticipazioni del Baco (e non mancano le sorprese)

Tornano puntuali, come sempre nei primi giorni dell’anno, le anticipazioni del Baco sulle uscite più attese in libreria nel 2024.

Partiamo con un libro di cui si parla già da tempo, cioè “Dare la vita”, l’opera postuma di Michela Murgia sul tema della genitorialità. In questo suo ultimo lavoro, Murgia, scomparsa prematuramente quest’estate, espone la propria idea di maternità e famiglia, non per forza o solo basata sui legami di sangue, toccando una questione attuale e delicata, che ci obbliga ad interrogarci.

Per Einaudi uscirà nel 2024 “L’orizzonte della notte” di Gianrico Carofiglio, che rappresenta il ritorno tanto atteso dell’avvocato Guido Guerrieri, forse il più amato e riuscito dei personaggi creati dall’autore. Per Sellerio verrà pubblicato “Pesci piccoli” di Alessandro Robecchi, il cui protagonista è Carlo Monterossi, una sorta di detective amatoriale, apprezzato dai lettori al punto da essere diventato protagonista di una famosa serie tv, dove è Fabrizio Bentivoglio a vestirne i panni.

Anche Antonio Manzini, creatore della serie sul vicequestore Schiavone, tornerà sugli scaffali con un romanzo che però cambia personaggi e temi. “Tutti i particolari in cronaca”, edito da Mondadori, è un giallo che, attraverso il protagonista Carlo Cappai, “si interroga sull’equilibrio tra legge e giustizia, e su ciò che saremmo disposti a fare pur di guarire le nostre ferite”.

Dopo lo straordinario successo della saga “Blackwater”, arriverà un altro romanzo horror di Michael McDowell,”Gli aghi d’oro”, edito da Neri Pozza. Al centro della trama si trovano, nella New York di fine Ottocento, due famiglie in lotta per il potere, che rappresentano in tutto e per tutto due mondi opposti. Da segnalare la straordinaria copertina, che, come per la saga precedente, è opera dell’illustratore Pedro Oyarbide.

La vincitrice del Campiello Opera Prima Silvia Avallone dal 23 gennaio proporrà “Cuore nero”. In un piccolissimo paese tra le montagne si intrecciano le storie di Emilia e Bruno, che pensano di non assomigliarsi per nulla, ma finiranno pian piano per scoprire di avere più punti di contatto di quel che potevano supporre.

A marzo verrà pubblicato da Sperling & Kupfer “Io sono Marie Curie” di Sara Rattaro, la storia romanzata della scienziata polacca naturalizzata francese che vinse ben due premi Nobel, per la fisica e per la chimica.

Da segnalare agli appassionati di letteratura americana, l’arrivo di un Meridiano Mondadori dedicato, dopo trent’anni dalla morte, a John Williams, autore del capolavoro “Stoner”. Rimanendo negli USA, “Lucy davanti al mare”, in uscita in primavera, racconterà il 2020 di Lucy Barton, protagonista degli ultimi libri del Premio Pulitzer Elizabeth Strout.

Altra scrittrice americana straordinaria, che vedrà nel 2024 in libreria una sua opera, è Joyce Carol Oates con “Circostanze Attenuanti”, una raccolta di racconti rari, inediti e fuori catalogo, scritti nei suoi primi quarant’anni di carriera. Sempre racconti anche per l’altrettanto prolifico Stephen King. Per ora si sa solo che si tratterà di dodici storie in uscita nel mese di maggio.

Per gli amanti delle storie sentimentali, si segnala “Lezioni imparate dal cuore” di Emma Donoghue, che racconta una storia d’amore ambientata ad inizio Ottocento in un college femminile, e il ritorno in libreria dell’autore del bestseller “Un giorno”, David Nicholls. “Tu sei qui” ha al centro un tema a lui molto caro, quello dei primi incontri, ma anche delle seconde possibilità per ritrovarsi dopo essersi persi di vista.

Altra novità è il romanzo postumo di Gabriel Garcìa Màrquez “Ci vediamo ad agosto”. Si tratta della breve storia di una donna che ogni anno in agosto torna sull’isola dove c’è la tomba della madre per portarle un mazzo di fiori. Un anno però le cose vanno diversamente e si aprono per lei scenari inaspettati.

Gli appassionati di sport apprezzeranno l’uscita in gennaio di “Le cose importanti”, a cura di Pier Domenico Baccalario e Marco Ponti, che hanno raccolto i pensieri dell’ex calciatore Gianluca Vialli. I proventi del libro saranno destinati alla Fondazione Vialli. Iperborea nel 2024 darà alle stampe, per la collana “COSE Spiegate bene”, in collaborazione con Il Post, “L’importante è partecipare”, dedicato alle Olimpiadi.

Dovrebbe pubblicare per la casa editrice Nord un nuovo romanzo nel 2024 anche Francesca Giannone, dopo il grande successo de “La portalettere”. Non sono ancora noti la data precisa e il titolo del romanzo, così come non lo sono quelli di Sandro Veronesi, che ha scritto un nuovo libro dopo il grande successo di lettori e critica riportato da “Il colibrì”. Uscirà presto anche un saggio sugli USA ad opera di Francesco Costa, giornalista del Post ed esperto di cultura americana.

Ad aprile sarà possibile leggere il memoir di Salman Rushdie dal titolo “Il coltello – Riflessioni dopo un tentato assassinio”, in cui racconterà come sia stato possibile sopravvivere dopo che nel 2022 è scampato ad un tentato assassinio durante un evento letterario negli Stati Uniti. Chi ama la poesia tenga d’occhio l’uscita di “Poesie”, l’intera opera poetica di Paolo Volponi in un solo volume.

I più giovani attendono con ansia il seguito di “Stigma”, ad opera di Erin Doom, pseudonimo di una giovane scrittrice italiana che solo di recente ha svelato la sua identità durante un’intervista a Che tempo che fa. A gennaio intanto sarà possibile leggere la nuova storia d’amore “Reminders of him” dell’americana Colleen Hoover, altra scrittrice molto amata dagli adolescenti.

Infine, in primavera uscirà “Life – La mia storia nella Storia” di Papa Francesco, nel quale Bergoglio intreccia la sua storia personale con quella delle vicende che hanno segnato l’umanità, dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale in poi. Buon anno di letture!

Chiara Giacomi
Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.