Cosa leggeremo nel 2021? In arrivo tante novità interessanti in libreria

Cosa leggeremo nel 2021? Mentre aspettiamo di tornare finalmente a girare tra gli scaffali di biblioteche e librerie senza mascherine che appannano le lenti degli occhiali e senza mani appiccicose di gel disinfettante, vediamo quali sono i libri più attesi del nuovo anno.

In questo gennaio esce “Una storia americana” del giornalista Francesco Costa, che contiene le biografie dei nuovi volti della Casa Bianca: Joe Biden e Kamala Harris. Costa, esperto di politica americana, è famoso soprattutto per il podcast “Da Costa a Costa”, in cui racconta gli USA agli italiani.

A metà mese arriva anche “Luce della notte”, il nuovo romanzo di Ilaria Tuti, che, dopo una felice incursione nella storia del Friuli con “Fiore di roccia”, torna a scrivere thriller, proponendo una nuova indagine per la commissaria Teresa Battaglia.

“Basta un caffè per essere felici” di Toshikazu Kawaguchi racconta di un posticino, in Giappone, in cui, mentre si sorseggia una tazzina di caffè bollente, si può partecipare ad una esperienza straordinaria, cioè rivivere l’istante in cui si è presa la decisione sbagliata. Vedremo se riuscirà a bissare il successo di “Finchè il caffè è caldo”, uscito la primavera scorsa e divenuto un bestseller.

Atteso, in concomitanza con la Giornata della Memoria, “La sola colpa di essere nati” di Gherardo Colombo e Liliana Segre. Si tratta di un dialogo attraverso cui i due ripercorrono l’emanazione delle Leggi razziali, le umiliazioni subite dagli ebrei e la conseguente deportazione di Liliana Segre bambina, interrogandosi sui concetti di legalità e giustizia.

“Nel nome del figlio. Hamnet” è il titolo del romanzo di Maggie O’Farrell, vincitore del Women’s Prize for Fiction 2020, in cui scopriremo la vita famigliare di William Shakespeare attraverso il racconto della morte del suo unico figlio maschio a undici anni a causa della peste.

A fine febbraio in libreria saranno presenti una nuova avventura di Cormoran Strike, detective protagonista di vari romanzi di Robert Galbraith (pseudonimo di J.K. Rowling), e “Autobiografia di Petra Delicado” di Alicia Gimenez Bartlett, che racconta la vita della protagonista di tanti suoi gialli, a cui è stata dedicata di recente anche una miniserie Sky, interpretata da Paola Cortellesi.

A marzo uscirà anche il cinquantatreesimo romanzo di Stephen King, dal titolo “Later”, che ha al centro la storia di Jamie Conklin, un ragazzino nato con delle doti straordinarie.

Potremo leggere in primavera anche “La città di vapore”, una raccolta di racconti di Carlos Ruiz Zafón, l’autore scomparso di recente e famoso per il bestseller “L’ombra del vento”, e l’ultimo libro di Don DeLillo, “Silenzio”, uscito a ottobre negli Stati Uniti, che narra un blackout tecnologico in concomitanza con il Superbowl 2022.

Avremo anche una nuova traduzione del classico di George Orwell, “1984” e, in linea con le celebrazioni per i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, a fine febbraio arriverà in libreria “Le donne di Dante” di Marco Santagata, grande dantista scomparso da poco.

Infine, molta curiosità ruota anche attorno alla pubblicazione, a febbraio, di “Come evitare il disastro climatico” di Bill Gates, un manuale da seguire per evitare il disastro ambientale.