Coronavirus: riaprono i mercati di Lugagnano e Palazzolo, ma solo per i generi alimentari

Con un’ordinanza di oggi il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi ha permesso la riapertura dei mercati all’aperto di Lugagnano il martedì mattina e Palazzolo il lunedì mattina, come aveva anticipato nell’intervista di sabato scorso al Baco.

Nei due mercati però è permessa, per ora, solo la vendita dei generi alimentari. Saranno quindi presenti solo i banchi che vendono frutta, verdura, formaggi, pesce ecc.

In base al piano predisposto dal Comune per permettere lo svolgimento dell’attività, che è stata consentita anche dall’Ordinanza del Governatore del Veneto Zaia, per il mercato di Lugagnano è prevista una capienza massima in contemporanea di 25 clienti. A Palazzolo ne sono previsti in contemporanea al massimo 8.

I due mercati erano chiusi dallo scorso 11 marzo. Un nuovo segnale di ritorno graduale alla normalità dopo le disposizioni contenute nell’ultima ordinanza del Sindaco Mazzi.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona sulla sezione speciale del sito del Baco.