Coronavirus: l’UCD Lugagnano ripescato in Promozione. Il DS Spada: “Premiata una stagione fantastica”

La situazione generata dall’emergenza coronavirus – e quindi dalle necessità di chiudere i campionati prima della loro conclusione – porta in ambito sportivo un altro verdetto favorevole per le società del nostro territorio.

Dopo la clamorosa promozione del Calcio Sona in serie D, decretata lo scorso fine maggio, arrivano in questi giorni novità importanti anche per Lugagnano.

L’UCD Lugagnano, neonata società dalla fusione tra AC e Real è infatti stata ripescata in Promozione, aggiungerei meritatamente. Dopo un ottimo campionato, infatti la squadra di Mister Santelli aveva raggiunto il secondo posto in classifica, anche se per le cose viste in campo, la vetta sarebbe stata più che meritata.

La squadra, infatti, ha un’ottima rosa, che può contare su giocatori di estrema esperienza, come il Bomber Bertoletti (ma gli esempi sono davvero molti) e giovani promettenti. L’allenatore ha saputo trasmettere la sua impronta di gioco e i frutti del duro lavoro si sono visti.

“La notizia dell’ufficialità della promozione – ci fa sapere il Direttore Sportivo Roberto Spada – è stata accolta con grande piacere anche perché è il giusto coronamento di un’annata fantastica per i ragazzi, coronamento anche all’unione storica di due società, quindi il merito va a tutti dallo staff, ai giocatori e ai dirigenti”

Questi ultimi sono già con la testa al prossimo campionato, che partirà con questo gruppo salvo due ragazzi, che per varie esigenze hanno deciso di lasciare la squadra di capitan Danieli. La società sarà obbligata, inoltre, a inserire tre ragazzi che come annate vanno dal 2000 al 2002, ma vista la lungimiranza dei responsabili tecnici si pensa addirittura ad un 2003 di buone prospettive.

“L’auspicio è sempre quello di poter far bene e migliorarsi, sperando di avere notizie certe sulla ripresa dei campionati”, conclude Spada.