Coronavirus: la scuola dell’infanzia don Fracasso di Lugagnano e quel semino da piantare a distanza

Le insegnanti della Scuola dell’Infanzia Don Fracasso di Lugagnano, in questo periodo di chiusura forzata stanno mantenendo vivo il contatto con i piccoli delle varie sezioni, proponendo loro delle attività per passare questo periodo in maniera stimolante. Le proposte sono all’insegna della creatività e del divertimento, in modo che i bambini possano allenare la mente e il cuore, sviluppando le varie abilità motorie, grafiche, pittoriche e di ascolto. Lo scopo è anche quello di aiutarli a capire cosa sta accadendo e perché debbano modificare radicalmente la loro routine quotidiana.

La coordinatrice ha condiviso le varie attività con le famiglie attraverso il gruppo Whatsapp delle rappresentanti di classe. Sono state proposte ai bambini delle videoletture animate, alcune con il supporto del Kamishibai: “Il signor orizzontale e la signora verticale”, “Piccolo blu e piccolo giallo”, “Elmer” e “I colori delle emozioni”, oltre ad un racconto bilingue in collaborazione con l’insegnante madrelingua di inglese.

Una delle proposte ha riguardato nello specifico il tempo di Quaresima. La Pasqua rappresenta il passaggio dalla morte alla vita e così le famiglie sono state invitate a riempire di speranza e ottimismo la loro quotidianità. Dato che Pasqua vuol dire crescere nell’amore, ai bimbi è stato dato il compito di piantare un semino o un bulbo in un vaso di terra. Seguendo la sua crescita, potranno mostrare poi il frutto del loro prendersi cura di una piantina, facendole una foto quando crescerà e mostrerà la sua bellezza e i suoi colori. Poi potrà essere condivisa sul gruppo Whatsapp della classe.

Infine, alle famiglie è stata inviata una riflessione di don Giovanni Berti: “Stiamo in casa il più possibile se le esigenze mediche o di lavoro non ce lo impediscono. Stiamo in casa con Gesù,che da qualche crocifisso o immagine dimenticata su una parete ci ricorda che anche lui è lì… e resta in casa con noi.”

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.

Chiara Giacomi

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.

Related posts