Coronavirus: Anche la Banda ed il Coro di Sona sperimentano la musica ed il canto a distanza (VIDEO)

Suonare è una passione e condividere questa passione è sempre un’esperienza emotiva importante. Questo è quanto il Corpo Bandistico di Sona ed il Coro “Il mio paese” di Sona si sono chiesti in questo periodo di isolamento sociale causato dall’emergenza coronavirus.

Già organizzare una “nuova normalità” in questi giorni non è stato facile: nuove modalità di lavoro (se il lavoro c’è), acquisire familiarità con la tecnologia per poter comunicare e “produrre”, condividere gli spazi di casa con i familiari senza pestarsi i piedi… E suonare insieme?

Sulle normali piattaforme di video conference il segnale arriva in ritardo e non si riesce a suonare in gruppo. Come si può fare? La scoperta è che non erano gli unici ad avere questo problema: per questo sono stati contattati colleghi, chiesto consiglio a tecnici, condiviso idee con le associazioni amiche.

È così che sono nati quattro piccoli progetti con il Corpo Bandistico di Sona, la Scuola di Musica (SaràBanda e TacaBanda) e il Coro Il Mio Paese, tutti sul filo conduttore di #distantimauniti.

Il Corpo Bandistico ha realizzato Gioia – Freude – Vreugte prendendo spunto da un paio di componenti che si trovano ad Amsterdam (Davide) e a Wuppertal (Karin) anche loro alle prese con i problemi della pandemia. Hanno così assemblato un “Inno alla Gioia” collegando le registrazioni effettuate dai musicisti. Non si tratta di una registrazione a ranghi completi ma di una linea melodica che passa da un musicista all’altro come il testimone di una staffetta musicale che collega tre paesi europei: Italia, Germania e Olanda.

La Junior Band del Corpo Bandistico (TacaBanda) ha realizzato “Every single one’s got a story to tell” (dal testo di Seven Nation Army) dove i ragazzi hanno registrato ciascuno la propria parte, registrazione che è poi stata assemblata con quella di tutti gli altri. La partitura che ne è risultata viene commentata da quadri di artisti importanti che aiutano a descrivere emotivamente le difficoltà e i sogni di questi giorni.

La Scuola di Musica del Corpo Bandistico (SaràBanda) ha invece preso spunto dalla frase “Pasqua è Gioia” per proporre una serie di interventi musicali estemporanei collegati a personaggi e figure del mondo del film di animazione.

“Pasqua è gioia” è l’incipit del “Preconio pasquale” di cui il Coro Il Mio Paese ha registrato la prima parte, sempre cantando “a distanza”. Il video è stato realizzato per dare un piccolo contributo alla comunità per solennizzare una Pasqua che vede le chiese chiuse e le liturgie vissute solo in ambito familiare.