Coronavirus: anche a Sona messe sospese e funerali solo con i parenti stretti

Si allargano i provvedimenti presi anche sul territorio di Sona in merito al contenimento di eventuali contagi da coronavirus.

A seguito dell’ordinanza emanata dal Ministro della Salute Roberto Speranza d’intesa con il Presidente dalla Regione Veneto Luca Zaia con la quale vengono prese alcune misure, come la chiusura di scuole e di tutti gli eventi aperti al pubblico fino al primo marzo, provvedimenti analoghi vengono presi anche in ambito religioso.

Allo stato attuale, anche sul nostro territorio sonese non si possono celebrare messe o altre celebrazioni fino al primo marzo compreso.

Le chiese possono rimanere aperte per preghiera personale. I funerali si possono fare solo con i parenti stretti, massimo venti persone, ed è proibita ogni attività pastorale negli oratori o case della gioventù che siano.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews