Coronavirus a Sona: quasi ultimata la consegna delle mascherine da parte della Protezione Civile

La scorsa settimana, l’Assessore delegato alla Protezione Civile Gianfranco Dalla Valentina ci aveva raccontato l’emergenza che sta vivendo la nostra comunità, osservata dal punto di vista dei volontari del SOS di Sona, i quali si stanno adoperando per portare soccorso alla popolazione tramite diverse modalità: consegna delle spese a domicilio, distribuzione delle mascherine, servizio di informazione tramite centralino telefonico, supporto psicologico, ecc. Lo abbiamo quindi ricontattato per avere un rapido aggiornamento sull’evoluzione della situazione e sulle attività che i volontari hanno portato avanti nel frattempo.

“Con il giro di domenica scorsa, possiamo dire quasi del tutto conclusa l’attività di distribuzione delle mascherine: ci siamo organizzati in quattordici squadre composte da due volontari della Protezione Civile, degli Alpini e degli Scout; in una giornata siamo riusciti a consegnare 15800 mascherine, ossia 3300 confezioni da quattro e 1300 confezioni da due: il criterio adottato prevedeva infatti di fornire due mascherine ad ogni individuo adulto. Mancano quindi da coprire solo le zone di via Mancalacqua e via Molinara Nuova, per un totale di circa 190 numeri civici”.

“I non presenti al momento della consegna sono stati veramente pochi, probabilmente il 2 o 3%. Questo – spiega l’Assessore Dalla Valentina – ci consente di poter organizzare un ulteriore giro per raggiungere quei cittadini che non le hanno potute ritirare al momento del nostro passaggio. Basta semplicemente farlo presente al numero di riferimento della Protezione Civile 0456091290”.

“Le mascherine distribuite sono di due tipologie – spiega Dalla Valentina -, una fornitaci dalla Regione Veneto, l’altra da una ditta del luogo. L’utilizzo di una o dell’altra è del tutto equivalente, ciononostante abbiamo cercato di assortirle in maniera uniforme all’interno delle confezioni, molte buste ne contengono due di una tipologia e due dell’altra. Ieri abbiamo ritirato altre 5000 mascherine. Oggi le imbusteremo e se tutto va bene domani saranno consegnate”.

“Ci ha fatto molto piacere ricevere dalla collettività grandi dimostrazioni di gratitudine e attaccamento: chi a parole, chi con qualche dolce offerto, chi addirittura con delle donazioni in denaro, che sono state consegnate al coordinatore della Protezione Civile e che saranno investite per l’acquisto di altri presidi sanitari. Un’azienda locale ha persino voluto farci sentire la sua vicinanza offrendo a tutti i volontari la colazione di domenica mattina, prima dell’inizio del giro delle consegne. Domani avremo anche altri due nuovi volontari per l’imbustamento delle mascherine. Tutti questi – conclude l’Assessore Dalla Valentina – sono segnali forti di una comunità che vive questo momento con grande senso di partecipazione.”

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.