Coronavirus: a Sona parrucchiere, estetisti e tatuatori possono aprire anche la domenica

A seguito dell’emanazione dei DPCR e dell’Ordinanza regionale di domenica 17 maggio, anche a Sona oggi sono riprese le attività di esercizi commerciali, ristoranti, bar e servizi alla persona. A regolare le nuove aperture tutta una serie di prescrizioni che abbiamo riassunto in questo articolo.

Questa mattina il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi ha firmato un’ordinanza che va oltre le prescrizioni governative e regionali.

Il Sindaco ha infatti previsto per il territorio di Sona la possibilità per parrucchiere, estetisti e attività assimilate (come i tatuatori) la deroga alle chiusure nelle domeniche e nelle giornate festive.

Quindi da oggi fino al 31 luglio, salve nuove disposizioni, tutte le attività di servizi alla persona potranno, se vorranno, aprire anche la domenica e i giorni festivi.

“Ho preso questa decisione – spiega il Sindaco Gianluigi Mazzi – per facilitare la ripresa delle attività produttive interrotte dall’epidemia di COVID-19, ferma restando sempre l’adozione di ogni precauzione utile a salvaguardare la salute degli operatori e della cittadinanza”.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts