Coronavirus a Sona: il Sindaco chiude le attività della Banda di Sona, il Centro Anziani e la Baracca Friuli

Si stringono anche a Sona le maglie dei limiti alle attività pubbliche per arrivare ad uno sforzo decisivo che permetta di limitare al massimo i rischi di contagio da Covid-19.

Ultimi in ordine di tempo erano stati gli i provvedimenti che hanno coinvolto la Casa di Riposo di Lugagnano, dove è stato impedito l’accesso a chiunque non faccia parte dello staff del centro, nella giornata di ieri il Sindaco ha provveduto a chiudere ogni attività del Corpo Bandistico di Sona. Inoltre, il Sindaco ha disposto la chiusura del Centro Anziani e della Baracca Friuli a Lugagnano.

“Sono provvedimenti che dispiace prendere – ha spiegato il Sindaco Mazzi al Baco – ma che sono diventati assolutamente inevitabili. Voglio però sottolineare fortemente che ho trovato sia nel Presidente della Banda di Sona sia nel Gruppo Anziani di Lugagnano la massima disponibilità a collaborare con il Comune e ad attenersi alle disposizioni. Un grande senso civico per il quale voglio ringraziarli pubblicamente, come ringrazio le tante altre associazioni culturali e sportive del territorio che si stanno comportando con uguale serietà e responsabilità”.

A fronte di questi sacrifici, la regola fondamentale in questi giorni rimane quella che tutti, anche sul nostro territorio, abbiano il massimo senso di responsabilità nel limitare allo stretto necessario la frequentazione di situazioni e ambienti dove vi sia rischio di eccessivo contatto. Come è necessario che tutti gli esercizi pubblici si adeguino alle prescrizioni previste: soprattutto che i servizi vengano forniti per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi in condizione di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona sulla sezione speciale del sito del Baco.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews