Coronavirus a Sona: Il Comune concede di ampliare gratuitamente i plateatici. Per aiutare la ripresa

Ascolta questo articolo

Anticipando le scelte del Governo, il Comune di Sona ha emanato una Delibera che dà la possibilità, ai pubblici esercizi che ne vogliono usufruire, di richiedere l’utilizzo del suolo pubblico in maniera totalmente gratuita, per poter in tal modo ampliare la superficie esterna utilizzabile per la somministrazione di bevande e alimenti, in questo momento così delicato per chi lavora nel settore dei bar e della ristorazione.

“Questa decisione si è resa possibile grazie al prezioso lavoro svolto dalla Giunta – spiega l’Assessore all’Arredo Urbano Gianfranco Dalla Valentina – che ha ascoltato la richiesta d’aiuto proveniente dai commercianti, in difficoltà a causa delle prescrizioni emanate per il contenimento del Covid19”.

La delibera da la possibilità di ampliare in occupazione di suolo pubblico fino al 50% dello spazio interno destinato ai clienti, gratuitamente almeno fino a dicembre 2021.

“Con questo provvedimento – spiega ancora Dalla Valentina – puntiamo a raggiungere tre obiettivi: aiutare il commercio locale, tornare a dare alle persone delle possibilità e dei luoghi per socializzare e infine cominciare a vedere con un’ottica nuova i nostri centri urbani; dei centri che non siano più solo dei parcheggi, ma anche dei luoghi dove sederci, dove incontrare la gente, dove parlare. Un nuovo modo di vedere l’organizzazione urbana dei nostri centri, perché diventino sempre più dei luoghi da vivere e non solo da attraversare”.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.