Coronavirus a Sona. Il commercialista Caparra: “per le micro, piccole e medie imprese possibile chiedere sospensione o allungamento dei prestiti”

Ascolta questo articolo

In questi giorni nei quali anche a Sona raggiungono il livello più alto le misure per il contenimento della diffusione del coronavirus, e che oltre alle grandissime preoccupazioni per la salute crescono anche quelle legate alla tenuta economia del sistema economico e produttivo locale, arriva una buona notizia, come spiega al Baco Francesco Caparra, commercialista che risiede a Lugagnano.

“Penso che sia importante segnalare agli imprenditori – spiega infatti il Dottor Francesco Caparra – che è già operativo l’accordo tra ABI e le Associazioni di impresa, con cui è stata estesa ai prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020 la possibilità di chiedere la sospensione o l’allungamento”.

“La moratoria è riferita ai finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica Covid 19. La sospensione del pagamento della sola quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. La sospensione è applicabile ai finanziamenti a medio lungo termine, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, e alle operazioni di leasing, immobiliare o mobiliare. In questo ultimo caso, la sospensione riguardo lo quota capitale implicita dei canoni di leasing”.

“Per le operazioni di allungamento dei mutui, il periodo massimo di estensione della scadenza del finanziamento può arrivare fino al 100% della durata residua dell’ammortamento. Per il credito a breve termine e il credito agrario di conduzione il periodo massimo di allungamento delle scadenze è pari rispettivamente a 270 giorni e a 120 giorni”.

“Per poter accedere a tale moratoria – conclude Caparra – l’imprenditore deve contattare la filiali riferimento”.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona sulla sezione speciale del sito del Baco.