Coronavirus a Sona: ecco come richiedere il bonus alimentare

Il nostro Comune, all’interno dei provvedimenti di sostegno in questa fase di grave crisi, è stato beneficiario di oltre 95.500 euro da parte del Governo centrale, che saranno devoluti alle fasce più deboli della cittadinanza sotto forma di buoni per far fronte alle spese di genere alimentare. Si tratta di un intervento a favore di tutti i Comuni italiani pari a un ammontare complessivo di 400 milioni di euro, un’aggiunta alla manovra di 4,3 miliardi di anticipo delle risorse del Fondo di solidarietà comunale.

Attraverso una delibera approvata venerdì 3 aprile la Giunta comunale di Sona incaricail Responsabile del settore Servizi al cittadino di dare attuazione a tutti gli atti necessari per l’attivazione dei buoni spesa individuando la modalità più vantaggiosa per i beneficiari dei buoni stessi”.

I buoni verranno destinati a quei soggetti o nuclei familiari che possiedono gravi difficoltà nel rifornirsi nel brevissimo periodo (compreso tra le due o tre settimane) di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

Per presentare la domanda del buono spesa occorre compilare un’autocertificazione nella quale va indicata la numerosità del proprio nucleo familiare nel mese di marzo 2020, le entrate monetarie percepite, le spese sostenute e la disponibilità sul proprio corrente bancario o postale. Secondo l’indicazione dall’ANCI, per accedere al buono la liquidità sul conto corrente bancario non deve superare i 5 mila euro. La domanda può essere fatta da oggi domenica 5 aprile.

A seguito dell’invio dell’autocertificazione e di altra documentazione a supporto a info@comune.sona.vr.it, viene effettuato un colloquio telefonico con il personale dei Servizi sociali per la valutazione della domanda e l’individuazione di ulteriori informazioni circa la priorità e l’urgenza delle risorse economiche, la situazione professionale e la determinazione della durata dei buoni (che possono essere di una, due o tre settimane).

A seconda della numerosità del nucleo familiare, è possibile rientrare in una delle cinque fasce del bonus di durata settimanale: 80 € per un soggetto, 120 € per due persone, 160 € per tre, 180 € per quattro e 200 € per cinque od oltre. Possono essere erogati fino a un massimo di tre buoni per fornire una copertura di massimo tre settimane.

I residenti nel Comune di Sona possono scaricare la dichiarazione sostitutiva per accedere al fondo di solidarietà alimentare cliccando quiPer ogni dubbio si può contattare il numero Emergenza Virus 045 6091290, messo a disposizione dal Comune.

Trovate tutte le notizie aggiornate e verificate sulla situazione del coronavirus nel Comune di Sona nella sezione speciale del sito del Baco.

Gianmaria Busatta
Nato nel 1994 e originario di Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di servizi. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.