Conto alla rovescia per l’arrivo di Papa Francesco a Verona: Ecco il piano degli spostamenti

A Verona cresce l’attesa per la visita pastorale di Papa Francesco, prevista per sabato 18 maggio, che mobiliterà circa centomila persone: cinquantamila all’interno tra stadio Bentegodi, Arena e San Zeno e altrettante fuori dalle strutture per chi non è riuscito a prenotare l’ingresso.

Questi i numeri stimati stamattina dal comandante della polizia municipale di Verona Luigi Altamura, che ha presentato  presso il salone dei Vescovi del palazzo Vescovile di Verona il piano viabilistico della città, con la presenza anche del vescovo Domenico  Pompili, del presidente di Atv Massimo Bertassello e del Comune di Verona.

Nell’immagino qui sotto trovate il piano dei bus navette gratuite previste per raggiungere i luoghi in cui sarà presente il Santo Padre.

Riepiloghiamo in breve accessi e orari della giornata. Alle 6.30 di sabato 18 maggio è prevista l’apertura di piazza San Zeno per i 5400 bambini e ragazzi fino alla terza media che parteciperanno alla festa accompagnati dai genitori, insegnanti e catechisti. Alla stessa ora aprirà la Basilica di San Zeno per gli  850 sacerdoti, religiose, religiosi e monache. Dalle ore 8, in vista dell’arrivo del Papa, non sarà più possibile entrare nella zona.

L’apertura dei cancelli dell’Arena è prevista invece alle ore 7 e i 12.500 partecipanti potranno entrare non oltre le ore 9. L’evento inizierà alle 8.45 e terminerà alle 12.30. Attenzione: è previsto  un vero e proprio spettacolo con momenti musicali emozionanti con musicisti professionisti noti, che nei giorni scorsi hanno effettuato le prove per rendere al meglio quello che sarà davvero un intrattenimento di livello per tutti i presenti.

Dalle ore 11 sarà invece possibile accedere allo stadio Bentegodi. I 31 mila partecipanti del pubblico avranno tre ore di tempo per entrare. Alle ore 14 è prevista, per questioni di sicurezza, la chiusura dei cancelli. Anche qui è in calendario uno spettacolo a corredo dell’incontro.

In ogni struttura si entra con biglietti nominativi e documento alla mano. Sul sito visitapapa.chiesadiverona.it è possibile effettuare cambio nominativo o rinuncia per cederlo ad altre persone se impossibilitati. In ciascun evento è previsto un settore dedicato per le persone diversamente abili con problemi di deambulazione. Non si potranno portare carrozzelle, carrozzine o passeggini per bambini negli accessi delle altre aree.

All’interno dei vari luoghi si potranno introdurre cibo e bevande, ma non oggetti in ferro o altri materiali metallici. All’interno delle strutture saranno comunque funzionanti i servizi bar.

Il comandante Altamura ha specificato, a beneficio di chi volesse vedere il Pontefice ma non fosse possesso di biglietto (disponibili al momento in cui scriviamo alcuni tagliandi per l’Arena, gia assegnati i restanti), che nei tragitti di spostamento del Papa da San Zeno all’Arena, poi verso lo stadio e quindi verso il carcere di Verona (luogo in cui non vi è accesso né a stampa né a pubblico), il Pontefice sarà visibile nei suoi movimenti in auto. Nelle vicinanze di stadio e Arena verrà allestito un chilometro e mezzo di transenne per consentire alle persone di vedere il Papa da più vicino possibile.

Il Baco vi racconterà questa giornata storica: i nostri inviati che saranno presenti suoi luoghi di incontro per testimoniare questo avvenimento importantissimo per la nostra città.

Massimo Bolzonella
Massimo Bolzonella nasce a Verona il 13 maggio 1965 intorno alle ore 22. Giornalista pubblicista dal 1991, ha prestato la sua voce alla radiofonia veronese per quasi 40 anni. Scrive e vive di musica Italiana, ha curato la comunicazione web di Umberto Tozzi per 12 anni. Sposato, ha due figli, due gatti e un cane. La frase della sua vita è "Sai dove vado adesso? A farmi il mondo", pronunciata da John Travolta nel film "Stayin'alive" dopo il trionfo da primo ballerino a Broadway.