Ascolta questo articolo

Doveva essere un Consiglio Comunale tranquillo quello di ieri sera ma, a poco a poco, proprio all’inizio mentre sta parlando il consigliere Gianmichele Bianco del gruppo misto, molti consiglieri della maggioranza si alzano ed escono.

 

E’ una prassi soprattutto di qualche consigliere della maggioranza non ascoltare l’opposizione” afferma Gianmichele Bianco, consigliere del gruppo Misto “ma stasera hanno toccato il fondo. In precedenza Bianco aveva rimproverato l’assenza del consigliere Giovanzana, ex presidente della commissione PAT proprio mentre si discuteva una interrogazione sul PAT, poi lo stesso Bianco si era fermato per almeno due volte ad attendere che vi fosse silenzio in aula.

 

“Ad un certo punto – afferma Gianluigi Mazzi, capogruppo del Gruppo Misto – alza lo sguardo e vedo il quasi deserto tra i banchi della maggioranza. Bianco si era fermato nuovamente in attesa che vi fosse attenzione e presenza: gli ho detto usciamo e chiediamo di verificare il numero legale. Così abbiamo fatto.” I consiglieri delle minoranze (Gruppo Misto, L’incontro e Camminare Insieme Crescere Insieme), assieme al consigliere di maggioranza Boninsegna, sono usciti dall’aula in attesa che il Sindaco verificasse il numero legale. In aula in quel momento erano in 5 della maggioranza. Pian piano è iniziato il tam tam telefonico per chiamare chi era fuori che man mano rientravano. Tutti tranne i consiglieri Giovanzana e Pantano.

 

La conta dei consiglieri si fermava a dieci, non sufficiente. Era palpabile lo sconcerto del Sindaco Gualtiero Mazzi e di qualche assessore e consigliere che erano rimasti. Molti della maggioranza lamentavano la scarsa sensibilità dimostrata nell’uscire quando un collega parla e addirittura di defilarsi completamente.

 

“Il Consiglio era appena iniziato e stavo parlando dei veri problemi della gente, non di menate politiche. Non c’è nulla da fare, evidentemente: mi vien da pensare che a qualcuno non interessi un fico dei problemi della gente, nonostante gli slogan” conclude Gianmichele Bianco.