Ascolta questo articolo

La delegazione ONAF di Verona (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi) presenta il Corso di 1° Livello per aspiranti ASSAGGIATORI DI FORMAGGI.

 

Il corso ha lo scopo di formare esperti nella valutazione della qualità sensoriali dei formaggi ed è aperto a tutti: alle persone che si appassionano nello scoprire quanti profumi possono nascere da tre semplici ingredienti (latte, caglio e sale) trasformati in formaggio dall’amore di chi lo produce, ai tecnici del settore che vogliono imparare o migliorare a valutare la qualità sensoriale dei prodotti caseari, a chi ama le tradizioni e le biodiversità legate al territorio.

 

Il corso inizierà martedì 19 gennaio 2010 con incontri a cadenza settimanale. In ogni lezione verranno assaggiate diverse tipologie di formaggio.

 

Programma del corso

Martedì 19 gennaio: tecnica assaggio – prima parte
Mercoledì 20 gennaio: tecnica assaggio – seconda parte
Mercoledì 27 gennaio: il latte
Mercoledì 3 febbraio: la microbiologia
Mercoledì 10 febbraio: tecnologia dei formaggi a pasta molle
Mercoledì 17 febbraio: tecnologia dei formaggi a pasta dura
Mercoledì 24 febbraio: formaggi caprini ed ovini
Mercoledì 3 marzo: formaggi a pasta filata
Mercoledì 10 marzo: cultura e normativa casearia
Mercoledì 24 marzo: utilizzazione dei formaggi in cucina – abbinamento
Mercoledì 31 marzo: esame finale

Orario Lezioni: dalle ore 20.30 fino alle 22.30 circa

Sede del corso: Sala di degustazione dell’Agriform a Sommacampagna (Via Rezzola, 21)

La quota di partecipazione è di 240 euro e comprende:
– il libro “la degustazione dei formaggi” pubblicato da O.N.A.F.
– la quota associativa per il 2009
– l’abbonamento a CASEUS, la rivista di chi ama il formaggio
– i formaggi degustati durante il corso

Per informazioni e prenotazioni:
Giovanni Roncolato: tel. 335 7836675
Email paola.giagulli@monteveronese.it

 

Articolo precedenteBuona acqua a tutti
Articolo successivoRicordi da un’estate in cammino
Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.