Concorso “Scuole in musica”: Grandi soddisfazioni per gli istituti comprensivi di Sona e Lugagnano

Grandi soddisfazioni per alunne e alunni degli istituti comprensivi di Sona e Lugagnano, che si sono esibiti alla settima edizione concorso “Scuole in musica”, svoltosi dal 21 al 26 maggio scorsi nella splendida cornice del Palazzo della Gran Guardia di Verona.

All’iniziativa hanno partecipato complessivamente 12 mila studenti, provenienti da 400 diversi istituti italiani, che si sono cimentati in esibizioni musicali, strumentali e canore.

Allieve e allievi dell’istituto comprensivo Virgilio di Sona (nella foto qui sotto alcuni dei premiati) si sono esibiti nel pomeriggio del 24 maggio, ed hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Guidati dai docenti Martina Lazzarini e Carlo Bombieri per violino, Teodoro Megale per fisarmonica e Linda Bovi per pianoforte, hanno proposto esibizioni individuali, cameristiche e orchestrali.

Ed ecco i risultati: Beatrice Simeoni si è esibita al pianoforte ottenendo un 2° premio con un punteggio di 94/100; il duo pianoforte e violino composto da Rachele Compri e Matilde Fiumini ha ottenuto un 1° premio con un punteggio di 95/100; Sara Martini ha ottenuto un 1° premio assoluto al violino con un punteggio di 100/100; infine, l’orchestra di violini (Biason Gianmaria, Ullo Valentina, Sordina Zeno, Danese Athena, Marchi Simona, Martini Sara , Marsiglio Aurora, Recchia Laura, Radowski Greta e Trevisani Vittoria) e l’orchestra di fisarmoniche (Bagnara Andrea, Costa Giacomo, Cremonese Luca, Gandini Andrea, Kvavadze Zeno, Scarpi Anna, Serafin Tommaso e Valbusa Nicolò) delle classi terze hanno ottenuto un 2° e un 3° premio.

Per i genitori di allieve e allievi si è trattato “di una bella opportunità offerta ai ragazzi dell’istituto comprensivo di Sona che, oltre alla soddisfazione per gli importanti riconoscimenti ottenuti, li ha sicuramente aiutati a crescere nella gestione delle emozioni, vivendo un’esperienza in un bell’ambiente musicale”.

Siamo rimasti molto colpiti dall’impegno, dalla passione e dalla serietà profusa da tutti i ragazzi partecipanti – sottolineano i docenti di strumento dell’Indirizzo musicale –. In quest’epoca basata sui social e sull’apparenza hanno comunque dimostrato di comprendere il valore sociale e formativo della musica”.

Soddisfazione viene espressa dalla dirigente dell’istituto comprensivo di Sona, la professoressa Maria Federici, che afferma: “Congratulazioni a tutti gli allievi per i fantastici risultati raggiungi e grazie ai docenti per l’impegno, la passione e la dedizione che dimostrano nei confronti dei loro alunni, ma anche per la crescita dell’Indirizzo musicale dell’Istituto. Lo studio di uno strumento rende certamente più significativo l’apprendimento, stimolando la motivazione, con l’obiettivo di sviluppare quella ‘competenza in materia di consapevolezza ed espressioni culturali’ descritta nella Raccomandazione del Consiglio dell’Unione europea del 22 maggio 2018”.

E conclude: “Per i nostri ragazzi la musica rappresenta un’opportunità di valorizzazione personale o sociale mediante le arti, potenziando la loro capacità di impegnarsi in processi creativi e di mettere a punto un metodo di studio basato sull’individuazione e la risoluzione dei problemi”.

Venerdì 26 maggio si sono invece esibiti alunne e alunni della secondaria Anna Frank dell’istituto comprensivo di Lugagnano (nella foto sotto il titolo). A salire sul palco sono stati 45 ragazze e ragazzi, che si sono distinti per la loro bravura. A prepararli per questo importante evento sono stati i docenti Lorenzo Spina di clarinetto, Antonio De Luigi di chitarra, Chiara Rudari e Antonio Castaldo di pianoforte, Anna Ranuzzini di flauto traverso e Filippo Neri di musica.

Ed ecco i vincitori: primo premio assoluto di chitarra per Nichita Gutu che ha ottenuto un punteggio di 100/100; primo premio assoluto, sempre con punteggio di 100/100, anche per l’orchestra di chitarre (Oboe Camilla, Gambaretto Qiang Zeno, Essaber Waled, Tessari Lucia, Predomo Alice, Motta Camilla, Castellani Greta, Lavarini Pietro, Oumezgour Hiba, Farina Velasquez Luna, Davide Zuliani, Zivelonghi Emma, Paradisi Greta, Spagnolo Samuele, Faltracco Matteo, Broggio Stanghellini Giulia, Fasoli Marina e Rigo Giulia); primo premio per il coro della 2A (Oboe Camilla, Giusti Alice, Chihai Andrei, Motta Camilla, Mihalache Denisa, Cassina Gabriele, Rossato Giovanni, Castellani Greta, Oumezgour Hiba, Casadio Jack, Zivelonghi Emma, Bendinelli Leonardo, Farina Velasquez Luna, Zuliani Davide, Gigli Niccolò, Mantovani Pietro, Chignola Sofia e Farinelli Veronica) che ha eseguito il brano “Adiemus” di K. Jenkins con un punteggio di 95/100, con Alice Fasoli di 2B accompagnatrice al flauto; secondo premio per l’orchestra di clarinetti (Sofia Chignola, Chihai Andrei, Giusti Alice, Gallotti Maria, Bozzato Nicole, Filippo Sartori, Kevin Scrugli, Luca Mezzanotte, Kevin Ferrari, Niccolò Gigli e Mohamed Guessab) con punteggio 90/100; secondo premio per assolo di chitarra a Greta Paradisi, con punteggio 91/100, e Matteo Faltracco, con punteggio 90/100; secondo premio per il duo pianoforte a quattro mani a Lorenzo Epis e Rachele Trestino con punteggio 92/100 e a Anna Pippa ed Alice Volonnino con punteggio 90/100; terzo premio  di pianoforte a Lucia Lavarini con punteggio 88/100; e, infine, secondo premio al duo di flauto traverso ad Alice Fasoli e Angelica Gioiello con punteggio 91/100.

Anche i genitori di alunne e alunni di Lugagnano sono felici dell’esito del concorso e grati ai docenti per la grande preparazione data alle musiciste e ai musicisti della scuola. Una mamma afferma: “L’emozione più grande è stata vedere gli sguardi di grande intesa fra partecipanti e insegnanti, gli occhi dei docenti che brillavano gioiosi per i risultati dei loro ragazzi facendo trasparire tutta la loro dedizione e passione. Questa meravigliosa esperienza ha sicuramente fatto crescere nei ragazzi la voglia di avvicinarsi ancor più al mondo della musica”.

Il talento è sicuramente una buona base di partenza, ma i risultati raggiunti al concorso sono frutto di studio e impegno, e il merito è anche dei docenti che li hanno seguiti.

Si è puntato a vivere un’esperienza formativa collettiva altamente significativa spiega il professor Spina –, in cui la musica, per sua propria natura didatticamente miracolosa, ha fatto emergere senza distinzioni le qualità di tutti. Di fronte ad altre decine di istituzioni scolastiche presenti, ad un folto gruppo di famiglie ed alla giuria del concorso, gli alunni dell’Anna Frank hanno dato prova di grande concentrazione sia prima che durante le esecuzioni musicali”.

E conclude: “L’esito del concorso è il risultato di una grande intesa umana e didattica tra i docenti e del fattivo e costante supporto dato dalla dirigente scolastica Elisabeth Piras Trombi Abibatu, dalla preziosa opera organizzativa della DSGA Laura Zuani, del personale ATA dell’istituto, dei vicari Prof. Negri e Castagnella e dalla gentile collaborazione di tutte le famiglie degli alunni coinvolte”.

Lorella Zanini
Nata nel 1975 residente da sempre a Lugagnano, ultima figlia di una famiglia “rumorosa” composta da 5 fratelli, forse per questo mi trovo a mio agio dove c’è compagnia e allegria. Assistente e segretaria in uno studio odontoiatrico da oltre 25 anni. Amo tutti gli animali e detesto chi li maltratta. Adoro leggere, ascoltare musica e andare ai concerti. Sono dinamica e mi piace provare ogni genere di sport, dal paracadutismo allo yoga che pratico da anni. Ho un debole per le persone che si mettono in discussione.