Concerto delle Stelle a Palazzolo: da undici anni a favore dei bambini che soffrono. FOTO e VIDEO

Giovedì 22 dicembre nella parrocchiale di Palazzolo si è tenuta l’undicesima edizione del “Concerto delle Stelle”. Fu ideato nel dicembre 2005 dopo la morte per leucemia del piccolo Michele Tinelli e perseguito con tenacia da un gruppo di mamme dei bambini e dalle maestre della Scuola Primaria S. Giovanni Bosco, con lo scopo di aiutare l’A.B.E.O. (Associazione Bambino Emopatico Oncologico).

Questa benemerita associazione raccoglie fondi per la ricerca del Policlinico di Borgo Roma sui tumori solidi e leucemie dei più piccoli e per il sostegno alle famiglie e ai bambini colpiti.

concerto-stelle-abeo-palazzolo-natale-2016-2Il “Comitato delle Stelle” ha come il solito organizzato lo spettacolo di solidarietà presentato da Gianluigi Tinelli, con i canti Natalizi dei bambini della scuola primaria di Palazzolo vestiti da piccoli Babbi Natale e la partecipazione dei giovani suonatori della “Tacabanda” del Corpo bandistico di Sona.

Alla fine sono seguiti gli interventi del Parroco don Angelo Bellesini, del Dirigente scolastico Marco Squarzoni, dell’Assessore Elena Catalano e di alcuni dirigenti dell’A.B.E.O.

I genitori coinvolti hanno donato, come ogni anno fin dal 2007, il loro tempo per il confezionamento di pacchetti regalo presso il centro commerciale Auchan. Da due anni partecipano anche alcuni genitori dei bambini della scuola d’infanzia “Bettina Pasqualini” di Cavaion originari di Palazzolo, che confezionano regali presso il centro commerciale Grand’Affi.

I fondi ricavati vengono in parte destinati anche alla Parrocchia di Palazzolo per le famiglie in difficoltà, come in passato lo furono per due orfanotrofi in Kenia e in Brasile.

Nelle FOTO e nei VIDEO alcuni momenti del concerto.

Luigi Tacconi
Nato a Palazzolo il 10 settembre 1939, è scomparso l'11 gennaio 2022. Laureato in Scienze Agrarie, ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, come consigliere, assessore e vicesindaco. Ha partecipato alla stesura dei tre volumi storici del Baco sulla storia di Sona, oltre a scrivere innumerevoli articoli sulla storia locale.