“Con la pagina Instagram mi pago gli studi”. Elsa di Lugagnano, tra passaggi televisivi, set fotografici e una vita sui social

Abbiamo incontrato a Lugagnano, dove abita con i propri genitori, Elsa Ochea (sopra nella foto Pachera), giovanissima studentessa universitaria, fotomodella e ragazza immagine, molto attiva sui social network e con alcune apparizioni anche in Tv, con la quale abbiamo scambiato quattro chiacchere per raccontarci le passioni, la sua vita da influencer ed i sogni per il futuro.

Chi è Elsa Ochea? Raccontaci un po’ di te.
Ho 21 anni e sono nata in Romania, ma abito in Italia da quando ne ho quattro. Sono diplomata all’Istituto Marco Polo di Verona in relazioni internazionali per il marketing, ed attualmente frequento il secondo anno di università presso la facoltà di scienze della comunicazione. Oltre a studiare faccio anche la hostess e ragazza immagine presso le fiere.

Sei una ragazza molto seguita sui social, in particolare Instagram dove vanti più di 29 mila followers. Hai inoltre già diverse esperienze come fotomodella e ragazza immagine. Come ti sei avvicinata a questo mondo?
Fin da quando ero piccolina ho sempre avuto una forte passione per il settore. Mio papà ha un’azienda di moda mentre mamma un negozio di abbigliamento a Lugagnano. Sono quindi cresciuta in questo mondo. Già all’età di quindici/sedici anni ho iniziato a fare le prime foto professionali e sfilate per qualche marchio di abbigliamento. Ho partecipato anche come ragazza immagine al programma televisivo Diretta Gialloblù su TeleArena. Inizialmente pubblicavo le foto sul mio profilo Facebook e successivamente ho aperto un profilo anche su Instagram, postando di volta in volta i miei lavori. Così facendo hanno iniziato ad aumentare i followers e di conseguenza le collaborazioni con varie aziende per sponsorizzare i loro brand, fino a diventare il volto principale della campagna di Capodanno 2019 del nuovo mascara targato Diego Dalla Palma, importante imprenditore Veneto nel campo della cosmetica.

Questa tua grande passione per il mondo della moda e dei social network è diventata quasi un lavoro. Ti puoi considerare una vera influencer?
Possiamo dire che assomiglia molto ad un secondo lavoro, attraverso il quale posso pagarmi gli studi, contribuire alle spese di casa ed avere una certa indipendenza, oltre che tenermi aperte delle strade alternative per il futuro.

Elsa Ochea in uno scatto per una campagna pubblicitaria.

Recentemente hai partecipato ad un programma televisivo molto seguito, Uomini e Donne, condotto da Maria De Filippi nella fascia pomeridiana di Canale 5, in cui lo scopo è trovare l’amore. Ci racconti questa esperienza e che cosa ti ha spinto a scendere le scale del programma?
In realtà la prima partecipazione al programma è stata un paio di anni fa, quando avevo 19 anni ed avevo deciso di partecipare più che altro per curiosità e per cercare una nuova esperienza. A settembre di quest’anno, invece, sono scesa perché spinta da un reale interesse di conoscere Davide, uno dei due tronisti di Uomini e Donne.

Dopo la partecipazione al programma, è cambiata la tua vita in qualche modo?
Personalmente sono sempre rimasta me stessa. Ovviamente ho visto crescere i followers su Instagram, anche se ho fatto solo cinque o sei puntate. Quando vado nei negozi, trovo qualche ragazzo che magari mi chiede un selfie. A livello lavorativo ho sicuramente avuto più richieste per set fotografici o sponsorizzazioni di vari brand.

Ricapitolando: studentessa, fotomodella, hostess, ragazza immagine ed influencer. Come riesci a conciliare tutte queste attività con lo studio?
Capita di farmi la stessa domanda a volte! Diciamo che tutto sta nell’organizzazione. Spesso studiavo in treno mentre andavo a Roma per la trasmissione, la sera tardi in hotel o tra un set fotografico ed un altro. Se c’è la volontà, un modo lo si trova sempre.

Cosa significa per te sentirsi influencer e condividere con 29mila followers i tuoi contenuti giornalieri? E soprattutto, a quale pubblico ti rivolgi principalmente?
Significa voler essere un esempio positivo verso le persone che mi seguono. Significa inoltre avere una grossa responsabilità ed attenzione, in quanto ci tengo molto a sponsorizzare solamente prodotti validi e cose in cui credo veramente. I miei followers sono indistintamente uomini e donne, però mi rivolgo principalmente ad un pubblico femminile, proprio per i contenuti che pubblico nel profilo Instagram.

Per una ragazza giovane come te, dev’essere molto bello ricevere spesso complimenti ed approvazione su ciò che posti nei social. Che rapporto hai con i tuoi followers?
Ho un rapporto molto buono. Vedo che c’è interazione tra me e loro e ricevo molti riscontri. Fa sempre piacere leggere commenti positivi su ciò che faccio e sponsorizzo. E questo è molto positivo e mi dà la determinazione per cercare di fare sempre meglio, provando ad aumentare il seguito al profilo.

Invece alle critiche, ai commenti negativi, come reagisci?
Purtroppo c’è sempre il rovescio della medaglia. Quando ci si espone sui social, si rischia sempre di incorrere in persone a cui non piaci, che criticano o non condividono ciò che fai. Fa parte del gioco, e con il tempo ci si fa l’abitudine. Quello che invece è veramente brutto, sono gli atteggiamenti di alcune persone, che nascondendosi dietro profili Instagram palesemente fake, insultano con commenti razzisti sulle origini e nazionalità. Bisogna avere una forte personalità per passare sopra a certe cose, ma persone più fragili potrebbero soffrirne molto.

Quali progetti hai in cantiere dopo l’università?
Dopo la laurea voglio iniziare un master di moda a Milano. La passione fin da bambina è sempre stata la moda. Il mio sogno sarebbe quello di lavorare in ambito comunicazione e marketing per un importante marchio del settore, sempre nella città di Milano, che mi piace molto.

E tra dieci anni come vedi il tuo futuro?
Ho il desiderio di creare una famiglia. Adoro molto i bambini e ne vorrei due. Spero inoltre di avere una stabilità lavorativa ed economica. La vita però è imprevedibile e le lascio carta bianca. Ho i miei obiettivi e cerco di raggiungerli, ma sono pronta a cogliere le opportunità che mi riserverà il futuro.

Alberto Benedetti
Nato nel 1986 e residente a San Giorgio in Salici, ha da sempre la passione per la lettura e scrittura, in particolare per i libri di viaggio. Adora conoscere nuovi posti, collezionando piccoli oggetti del luogo e provando i piatti tipici. Ama tantissimo lo sport.