Comune di Sona e libreria Giunti della Grande Mela: migliaia di libri donati alle scuole e agli Istituti Pediatrici.

I libro donanti saranno indirizzati anche agli ospedali con reparto pediatrico
Ascolta questo articolo

Durante quest mese di agosto, le librerie “Giunti al Punto” di tutta Italia, organizzano la nona edizione dell’iniziativa “Aiutaci a crescere, regalaci un libro!” con la collaborazione dei Comuni aderenti, una raccolta di libri presso le loro 200 sedi, libri che sono stati donati dai clienti delle librerie e che saranno recapitati alle scuole dell’infanzia e primarie presenti nei territori ma, novità di quest’anno, saranno.

“Complessivamente – dice l’Assessora Monia Cimichella con delega alla Scuola – lo scorso sono stati raccolti e donati alle scuole di tutta Italia più di 233.402 volumi e nello specifico la libreria Giunti al Punto della Grande Mela di Lugagnano, col patrocinio del Comune di Sona, ha raccolto dai privati quasi 2.700 libri che sono stati distribuiti alle scuole di un territorio più ampio rispetto a Sona, oltre ai più di mille volumi donati da aziende o gruppi specificatamente per le scuole del Comune di Sona.”

I libro donanti saranno indirizzati anche agli ospedali con reparto pediatrico

“Si tratta di un’iniziativa che ripetiamo e patrociniamo ogni anno – afferma l’Assessore alla Cultura Gianmichele Bianco con delega alla Biblioteca – e che ci stupisce per i traguardi che si superano ogni volta. I libri sono donati non solo da italiani ma da visitatori stranieri che credono nel valore dei libri e che non vedono confini quando si tratta di Cultura! Oltre ai privati cittadini ringraziamo le tante associazioni e realtà commerciali e imprenditoriali del territorio che ogni anno donano decine e centinaia di libri alle Scuole di Sona con questa iniziativa”.

La consegna dei libri alle scuole del nostro Comune avverrà una domenica di novembre presso il Centro Commerciale La Grande Mela.

“Da parte di tutti ci preme ricordare – affermano Cimichella e Bianco – la totale trasparenza dell’iniziativa, che prevede un canale diretto tra donatore e destinazione del contributo. Anche questo fa la differenza!”.