Cinque Comuni uniti in un fine settimana di vera solidarietà, che diventa azione

Ascolta questo articolo

Sicuramente un weekend a tinte forti quello vissuto per il progetto #solidarietaprofontedelcampo.

Sabato 15 luglio due eventi in contemporanea a Castelnuovo del Garda (organizzatori Aido e Fidas di Castelnuovo) e a Povegliano Veronese (organizzatori la Pro Loco locale ed il Comune) hanno dato sprint al movimento di raccolta fondi.

Il ricavato delle due manifestazioni, i 50 e i 40 anni rispettivamente di FIDAS e AIDO a Castelnuovo e la Notte delle Libellule a Povegliano, hanno già la loro destinazione predefinita: il progetto solidale che abbraccia i Comuni di Sona, Castelnuovo del Garda, Sommacampagna, Povegliano Veronese e San Pietro in Cariano e li unisce nella maratona solidale a favore della Comunità di Fonte del Campo, duramente colpita dai terremoti del 2016.

Questi due eventi sono stati impreziositi dalla presenza di dodici rappresentanti della comunità di Fonte del Campo, che hanno voluto esserci per questi due importanti momenti sul nostro territorio per portare la loro testimonianza. Un aspetto molto importante per la raccolta fondi: la comunità di Fonte del Campo c’è, crede nel suo/nostro progetto, sta lottando a denti stretti per ridare vita al proprio luogo d’origine, non ha paura di esporsi e a prendersi delle responsabilità, partecipa a sit-in e manifestazioni a favore delle zone colpite dal terremoto, siede ai tavoli a cui si prendono decisioni e si delineano atti operativi. Tutto ciò cosa ci fa dire: #solidarietaprofontedelcampo è un progetto meritevole di fiducia! I nostri sforzi di raccolta fondi sono quindi bene riposti! I nostri concittadini possono stare tranquilli: i soldi non verranno sprecati, sappiamo quando e dove verranno impiegati, abbiamo un contatto diretto e autorevole con chi li amministra e li saprà ben usare per la comunità di Fonte del Campo.

Tutto questo l’abbiamo vissuto e “respirato” nel bellissimo incontro di sabato 15 presso la Sala Consigliare del Comune di Sona, presenti il Vice Sindaco Caltagirone, Assessori e Consiglieri sia della maggioranza che della minoranza.

A margine di un incontro di benvenuto per i nostri amici di Fonte del Campo, capitanati dal Presidente dell’Associazione Vico Badio Giuseppe Servilio, dal suo Vice Simone Volpetti e dal preziosissimo socio Antonio Caricato, organizzato dalla Pro Loco di Sona in collaborazione con il Comune di Sona, i rappresentanti dei cinque comuni solidali e delle rispettive Associazioni aderenti all’iniziativa hanno accolto gli ospiti  ed hanno assistito ad una ottima presentazione tenuta dal preparatissimo Antonio sullo stato di avanzamento dei lavori a Fonte del campo.

E’ stata una occasione per prendere coscienza delle enormi difficoltà in cui si trovano ad operare: ostacoli burocratici, normative zoppe, decreti incompleti e disattesi nella loro applicazione, insensibilità istituzionali varie, lungaggini burocratiche, promesse ministeriali spesso vacue, la frustrazione dei cittadini terremotati, la difficoltà anche tra gli stessi cittadini a fare squadra e ad essere “solidamente complici” tra di loro.

Nel pomeriggio e durante la serata poi il clou della giornata: presso gli impianti sportivi di Castelnuovo, alla presenza del Sindaco Peretti e degli Assessori Baldi e Sandrini, le rappresentative dei Comuni Solidali  hanno incrociato scarpini e tacchetti sul campo di calcio, dando vita ad un  torneo molto combattuto che ha visto la vittoria, dal punto di vista della classifica, dei Lovers Palazzolo capitanati da Sebastiano Beghini in rappresentanza di Sona, ma una reale vittoria di tutte le squadre per la stupenda disponibilità dimostrata.

Alla sera poi, presso il Brolo delle Melanie, serata enogastronomica e musicale curata da Fidas e Aido Castelnuovo capitanati dai Presidenti Gianluca Gianola e Alessandro Deamoli, con premiazione delle squadre partecipanti al torneo e sarabanda musicale tra le band giovanili provenienti dai Comuni solidali. Per Sona hanno suonato i gettonatissimi I Volti di Giano, con un sound molto bello e coinvolgente.

A Povegliano, nel parco della stupenda Villa Balladoro, un evento di gran classe: durante la Notte Magica delle Libellule, prologo della annuale festa della trebbiatura, una bellissima cena ha fatto da contorno all’investitura dei 40 cavalieri del Gusto, un antico evento storico culturale che appartiene alla tradizione Poveglianese. A fare gli onori di casa la Pro Loco di Povegliano, capitanata, dal Presidente Riccardo Cordioli, con il Sindaco Buzzi e l’Assessore Guadagnini. “Ospite culinario” la Pro Loco di Sona, con l’ormai celeberrimo Risotto del Cortile.

Quando sappiamo mettere da parte luoghi comuni, interessi di parte, confini territoriali, gelosie partitiche o di schieramento, contrapposizioni, ego personale e lasciamo fare al cuore e al senso del bene comune accadono cose straordinarie. Come quello che sta accadendo per la #solidarietaprofontedelcampo. Che per altro non chiude per ferie: a breve in serbo altre occasioni per “esercitare” il nostro senso di aggregazione di comunità allargata.

.