Cimitero di Lugagnano: “A quel signore anziano vorrei dire…”. E nel frattempo ancora furti

Ascolta questo articolo

E’ arrivata in redazione nei giorni delle commemorazioni dei defunti una cortese lettera di una signore di Lugagnano, che con molto tatto solleva un problema che si verifica nel cimitero di Lugagnano (nella foto), non sapendo come risolverlo. Un problema all’apparenza non grave, ma per lui sicuramente importante per i tanti significati che riveste.

Buonasera Baco – ci scrive il nostro lettore – nonostante ripetuti inviti a non farlo da parte di altre persone, vi è un signore anziano che arriva al cimitero, probabilmente stanco, e non trova altro di meglio da fare che sedersi sulle tombe. La tomba sulla quale si siede è quella del mio bambino e il fatto mi è stato segnalato da un conoscente qualche giorno fa, per l’ennesima volta.

Questo mio amico ha invitato la persona anziana, che probabilmente era venuto a trovare la moglie o il conoscente di fronte, ad alzarsi e gli ha suggerito che per la prossima volta sarebbe meglio che si portasse una sedia. L’anziano si è alzato per poi risedersi appena il mio conoscente stava andando via. Io, arrivato qualche minuto dopo – prosegue il nostro lettore – non l’ho visto, era mia intenzione spiegargli con le dovute maniere che non doveva sedersi lì ma purtroppo era già andato via.

Io non so cosa fare, ma aspettare che rompa il marmo della tomba del mio bambino, visto che è una di quelle piccole per bambini, non mi sembra una buona idea.

E’ invece una vicenda più grave, su cui porre sicuramente evidenza, il ripetersi in questo ultimo periodo, sempre nel cimitero di Lugagnano, di odiosi furti di fiori da molte tombe.

Sono molti i cittadini che ci segnalano queste sottrazioni che hanno interessato fiori e altri piccoli oggetti lasciati per onorare la memoria dei defunti su alcune tombe e su alcuni loculi, soprattutto nell’area prospiciente l’ingresso principale del camposanto della frazione.

Si tratta purtroppo di situazioni che tendono a riproporsi, soprattutto in occasione delle festività, e di cui abbiamo già parlato più volte. I nostri lettori ricorderanno, ad esempio, che vi era stato anche chi aveva messo un cartello proprio al cimitero di Lugagnano per ringraziare ironicamente i ladri di fiori (LEGGI IL SERVIZIO).

Si tratta sicuramente di comportamenti gravi e che dimostrano una mancanza assoluta di sensibilità e di civiltà e a cui sembra non si riesca a porre rimedio.