Che sagra!

Ascolta questo articolo

Con i fuochi artificiali di martedì sera alla presenza di qualche migliaio di spettatori, è terminata la Sagra di Sant’Anna a Lugagnano. Lo spettacolo pirotecnico è stato notevole, come del resto ci hanno abituati i volontari che a vario titolo animano la festa del paese.

 

Oltre ai fuochi abbiamo avuto la tradizionale “cuccagna”, conosciuta a livello regionale e che ha visto prevalere una squadra di una valle lombarda, serate musicali per i più grandi e quest’anno, come novità, pure uno spazio per la baby dance per i più piccoli.

 

Per non dimenticare poi che in moltissimi hanno in queste cinque serate approfittato della bravura ai fornelli dei volontari del Gruppo Sagra, mangiando in compagnia risotti, pesce fritto, tortellini e pizze sui lunghi tavoli allestiti all’interno del campetto di calcio parrocchiale.

 

Lodevole anche l’iniziativa di LUnART che ha ospitato opere di pittura, scultura, architettura, fotografia e arti applicate, con importanti iniziative che di cui vi parleremo nei prossimi giorni.

 

Sul prossimo numero del Baco pubblicheremo foto e commenti su questa bella occasione di comunità.