C’è sempre un buon motivo per entrare in biblioteca. Nella sala lettura di Lugagnano anche uno spazio dedicato a Camilleri

Qualche giorno fa è scomparso lo scrittore Andrea Camilleri, di cui anche noi abbiamo parlato. Per rendere omaggio ad uno degli intellettuali italiani contemporanei più popolari e prolifici, la Sala Lettura di Lugagnano ha allestito uno spazio con tanti suoi libri (nella foto), da cui lasciarsi ispirare scegliendo un titolo da prendere in prestito.

C’è sempre un buon motivo per entrare in biblioteca, girare tra gli scaffali, chiedere un consiglio, fermarsi a sfogliare riviste e volumi. Oltre allo spazio dedicato a Camilleri, ve ne è un altro dove prendere spunti: si tratta di un contenitore posizionato sulla scrivania all’ingresso, dove sono raccolti i libri consigliati direttamente dagli utenti.

Nella Sala Lettura di Lugagnano, ma anche nello spazio molto più grande della Biblioteca a Sona, si possono trovare tante idee stimolanti anche per i più piccoli, comodi cuscini e tavolini per passare qualche momento insieme. I bambini trovano infatti molto divertente sfogliare libri da soli o insieme ai genitori. Si sentono un po’ dei veri esploratori, imparano a conoscere l’ambiente e l’oggetto libro, avventurandosi tra gli scaffali più bassi, toccando le copertine, sfogliando, leggendo. Altro motivo da non sottovalutare e che può portare a scegliere la biblioteca d’estate è la possibilità di rilassarsi al fresco (c’è anche l’aria condizionata) e riscoprire il silenzio, interrotto solo dal fruscio delle pagine.

D’estate tutti godono di un pizzico di tempo libero in più per rallentare e staccare la spina perciò non c’è stagione migliore per leggere un buon libro ed è davvero piacevole farlo stesi su un prato, all’ombra di un albero, sotto l’ombrellone, sulla sdraio in terrazza, seduti in riva al lago o sprofondati nella poltrona mentre le pale del ventilatore cercano di portare un po’ di refrigerio.

Passare dalla biblioteca e scegliere una lettura adatta a noi è pure gratis e lo si può fare optando per il cartaceo o il digitale. Volendo, prima è possibile anche spulciare i consigli di lettura che il Baco dispensa all’inizio di ogni stagione estiva in questa rubrica, visitare il sito della Biblioteca di Sona o chiedere direttamente indicazione alle gentili bibliotecarie.

Chiara Giacomi

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.

Related posts