Matrimoni a Sona, una lunga storia di cambiamenti sociali e famigliari, tra Chiesa e Comune

Il 29 luglio 1934 il Vescovo di Verona Mons. Girolamo Cardinale effettuò una visita pastorale alla Parrocchia di Palazzolo. In risposta al quesito “Costumi e vizi predominanti, se esistono scandali e cosa si è fatto per toglierli” del questionario che il Parroco Don Pietro Fattori dovette compilare ed inviare in Curia Vescovile, in anticipo sulla visita, scrisse: “vi è una tendenza alla maldicenza e vi è qualche inclinazione alla impudicizia specialmente nella gioventù. Purtroppo esiste in parrocchia un concubinato, una donna non sposata convive con un uomo separato. Il predecessore l’ha richiamata, rimproverata e minacciata senza risultato. Lo scandalo è conosciuto pubblicamente.”