“C’era una volta a… Hollywood” di Quentin Tarantino. Un riuscito atto di cinefilia puro

Nella Los Angeles del 1969 l’attore Rick Dalton (Leonardo Di Caprio) sta vivendo un momento in declino della sua vita professionale: da icona del cinema western e d’azione ad antagonista del b-movie di turno. Tuttavia, ha la fortuna di avere sempre al suo fianco il collega e amico Cliff Booth (Brad Pitt), sua controfigura sul set e prezioso factotum nella sua vita privata.

“Joker”, di Todd Phillips. Un film potente con uno straordinario Joaquin Phoenix

Joker non può essere considerato un bel film, perché i contenuti non sono un richiamo alla bellezza, né trapelano messaggi positivi. Tuttavia, è indubbiamente un film potente e di spessore artistico, un pretesto per compiere un’autoanalisi sulla nostra società e avere una maggior coscienza dei valori che abbiamo e che trasmettiamo al prossimo.