martedì 26 Ottobre 2021
Home Obiettivo Cinema

Obiettivo Cinema

In questa sezione il nostro critico Gianmaria Busatta, grande appassionato di cinema, andrà di volta in volta a recensire ultime uscite sul grande schermo e film più datati ma che hanno segnato delle tappe della cinematografia mondiale. Ogni recensione prevede un’analisi della trama e dei significati, una critica dell’opera, una valutazione del film in stelle (da una a cinque) e la riproposizione del trailer ufficiale della pellicola. Accanto a veri capolavori non manchano recensioni di film che sono stati autentici flop, tutto sempre dal punto di vista assolutamente soggettivo di Gianmaria. Perché anche in questo sta la magia del cinema.

Grazie all’aspetto straordinario e alquanto originale della vicenda, le due ore del film trascorrono, tutto sommato, senza intoppi, ma il rischio di annoiarsi è sempre dietro l'angolo.
L’iniziativa si propone di dare un aiuto concreto alle sale cinematografiche, anello finale della filiera dello spettacolo.
Il 2020 verrà ricordato come quell’annus horribilis in grado di mettere un fermo anche ai cinema e ai teatri
Uno dei messaggi più belli di Soul è proprio la capacità di maturare la propria felicità e di non perdere lo stupore di fronte alla bellezza anche delle cose più semplici e non necessariamente materiali.
Chissà se la crisi del tempo presente diventerà ragione non per subire, ma piuttosto per capire che anche la cultura è un bene essenziale
Tenet merita assolutamente visione sul grande schermo per gli effetti visivi e il montaggio sonoro
Essendo il livello di comicità a terra, si fatica a non farsi vincere dalla noia
Mektoube, my love può rappresentare per tanti spettatori un rifugio perfetto, il pretesto per rivivere quelle estati che furono e gli episodi della propria giovinezza; per altri, soprattutto i più giovani, è un tremendo colpo basso, dato che per molto tempo si è stati privati di quel contatto di corpi che nel film è assai estetizzato