La solitudine di un Sindaco

Quando rimani ultimo baluardo sul territorio, e questo sono i Comuni, hai poche scelte. Tieni la posizione, comunque e nonostante tutto. Un’altra strada non è concessa. Lavori ogni giorno, fai il tuo meglio, tenti di mettere toppe e di legare corde per tenere assieme ciò che invece sembra andare irrimediabilmente a rotoli.

Consulte di frazione a Sona: perché siamo ancora all’anno zero? Abbiamo bisogno di favorire la partecipazione

Ecco che uno strumento fortemente orientato e centrato sul territorio come la Consulte di Frazione, una per paese, diverrebbero strumento importante e prezioso per raccogliere e convogliare le istanze e gli umori delle quattro comunità. Una vera e propria cinghia di trasmissione per monitorare costantemente e far arrivare sul colle di Sona la situazione reale di un territorio così complesso e strutturato come il nostro.

V per Veronica: Un lutto rende consapevoli di ciò che si ha e che non deve essere sprecato. Una riflessione dopo la tragedia di San Giorgio in Salici

Sebbene sia la tragedia più dura che un uomo possa vivere, un lutto fortifica, rende consapevoli di ciò che si ha e ciò che non deve essere sprecato per niente al mondo. Si smette di interrogarsi, si smette di combattere la morte a tutti i costi, e si vive con una marcia in più, anche con l’aiuto di chi non c’è più, ma che ha comunque lasciato un segno, quasi a ricordare a tutti noi, da morto, come si deve vivere.

Si può amministrare senza fare politica? Il caso Sona all’interno della crisi globale

Viviamo con entrambi i piedi immersi in un’epoca di post politica, con leader che a tutti i livelli hanno rinunciato a proporre un’idea di pensiero e di mondo per ripiegare su una più praticabile grammatica personale che insegue un consenso immediato, fondato su parole d’ordine di facile digestione, che permette di occupare la scena in maniera stabile desertificando qualsiasi forma di discussione strutturata.

Dipendenze dei giovanissimi: cosa possiamo fare noi genitori di Sona?

Ridiamo valore alla comunità ed interessiamoci degli altri, non per stupidi pettegolezzi ma per un sempre più sentito interesse, quali adulti che educano e sostengono i nostri giovani nella loro crescita. Abbiamo il coraggio di andare a parlare con i genitori dei ragazzi che pensiamo essere problematici o con altre agenzie educative che potrebbero dar loro una mano, riscopriamo nei nostri paesi il valore dell’educazione del villaggio, perché ci interessiamo e ci curiamo di tutti i figli come fossero nostri.

Sostieni l’informazione libera del Baco, il tuo contributo ci permette di continuare a raccontare il nostro territorio

Abbiamo inserito nella home page di questo sito, e lo trovate anche sotto questo articolo, il banner “Sostieni l’informazione libera del Baco”. Cliccandolo, potete effettuare una donazione al Baco in maniera semplicissima, tramite il sistema sicuro di Paypal. Basta poco, le forme di supporto proposte sono tre: 5, 10 o 15 euro. Ma qualsiasi importo è assolutamente ben accetto. Anche un solo euro.