Con l’evento a Villa Sparici Landini la Proloco di Sona fa un salto di qualità, che diventa un nuovo inizio

Un qualche ricambio ma, soprattutto, una visione più lucida di quali devono essere gli obbiettivi e le finalità dell’azione di una Proloco stanno riportando, seppur lentamente perché certe scorie non si cancellano da un giorno all’altro, la Proloco di Sona al ruolo per il quale è nata: coordinare ed assistere il movimento associativo locale e le singole associazioni, all’interno di un progetto complessivo di promozione del territorio e della comunità sonese.

I messaggi vocali, Orazio e una guida semiseria di sopravvivenza. Perchè deve esserci misura in tutte le cose

Oggi per molte persone il rapporto con gli audio su WhatsApp (citiamo questa app dato che tra quelle di messaggistica è utilizzata da circa il 95,1% degli utenti) è di amore e odio: un audio vocale è comodissimo per chi lo invia (che nel frattempo può camminare, cucinare o far altro), ma non è detto che sia adatto o agevole per chi lo riceve.

Le critiche tanto al chilo a Sona, l’incapacità di riconoscere le competenze degli altri e la lezione di Ottone

Il diritto di commentare e criticare è sacro, ed è anche assai utile perché permette a chi opera di porsi delle domande in merito alla qualità del proprio lavoro e, inoltre, crea un dibattito pubblico che può essere fermento per una comunità più partecipi. Ma vi sono dei limiti dati dal buon senso e dall’oggettività della realtà delle cose umane.