Ascolta questo articolo

Il Consigliere della Lista Civica L’Incontro Gianmiche Bianco risponde con una lettera aperta a quanto sostenuto sul nuovo foglio di informazione del PDL di Sona. Rilanciando.

 

Caro Dott. Pesce,

 

permettimi queste righe per approfondire alcuni passaggi sul nuovo “PDL Sona Flash”, foglio di informazione politico-amministrativa. Vorrei iniziare dandoti atto di una cosa positiva che tu dici: “anche a Sona è nato un periodico informativo che non è sempre, solo e pretestuosamente contro: come quasi tutto il resto del panorama editoriale…Dopo volantini, articoli, falsità dette e scritte, è giunto il momento di forte chiarezza sul Popolo dello Libertà di Sona”.

 

Ti do atto che il tuo foglio poteva certamente andare giù di brutto, e quel che c’è può stare dentro una certa dialettica politica anche se un po’ estrema. Sì, forse anche noi de L’Incontro siamo stati contro nel nostro primo numero del foglio informativo. Però non vorrei che tu ti dimenticassi che proprio negli ultimi giorni della campagna elettorale di circa 10 mesi fa ne abbiamo visti di fogli con contenuto di falsità e scritte molto negative nei nostri confronti firmati PDL, credo anche da te in persona.

 

Per scelta avevamo deciso di mantenere un livello di confronto solo programmatico, senza eccessi di critica: ma avevamo sbagliato a farlo, proprio perché in alcuni frangenti mi sono sentito a disagio per le vostre provocazioni. Fanno parte dello scontro politico? Non del mio. Ma comunque ora ho adeguati anticorpi per affrontare tali tipologie di confronto.

Un secondo argomento è relativo alle presunte menzogne che noi avremmo scritto; sempre tu affermi che: “su quel fogliaccio ci sono tante menzogne e cattiverie gratuite da fare impallidire “Pinocchio”!! Tanto per citarne alcune: Sun Oil, Corbaz, compensi agli amministratori etc. Dicono il falso, sapendo di dirlo!!”. Sarò io il primo scusarmi se me le indichi: noi ci siamo basati su trascrizioni dei verbali comunali o su informazioni pubbliche. Ma ripeto senza retorica: indicami le menzogne.

 

Terzo punto. A proposito dei risultati tu affermi che: “A volte occorre ricordarli in quanto sicuramente da parte delle sinistre (o mascherate liste civiche). Questi nostri risultati, sono fatti e saranno sicuramente sminuiti nella loro entità.” Ne vorrei citare due (ma potrei prenderne altri) perché mi aiuti a capire: “incentivazione servizi Polizia Municipale” e “Cultura: attento sempre alle esigenze di tutto lo Popolazione con iniziative di elevato Pregio”. Sul primo, l’incentivazione, credo tu sia fuori strada: nel bilancio comunale destinate appena lo 0,6% per il corpo di polizia. Non solo, ci sarebbe la possibilità di assumere tre vigili ma non lo si fa. Perché?

 

Sulla cultura e la scuola, vorrei aggiungere anche un’altra tua affermazione programmatica: “Pubblica Istruzione: Stretta collaborazione rivolto o migliorare l’organizzazione, in materia scolastica, tra Amministrazione ed i due Istituti comprensivi che vedono l’impegno ed il coinvolgimento dell’Ufficio Scolastico Provinciale per la realizzazione di eventi necessari a sensibilizzare l’attenzione verso il settore scolastico nel nostro paese.” Qui forse non conosci le cifre del bilancio comunale in approvazione a fine Marzo: lo sai cosa succede ai finanziamenti sulla scuola elementare, ad esempio? Gli togliete migliaia di euro; lo stesso accade per le scuole medie; idem per gli asili nido. A me non sembra che questi interventi abbiano i presupposti per “migliorare l’organizzazione, in materia scolastica, tra Amministrazione ed i due Istituti comprensivi” ma forse mi sbaglio.

 

Prima di chiudere con le commissioni che tu citi, vorrei solo dirti che a noi risulta che invece della scuola, della cultura, della viabilità, della sicurezza nel vostro bilancio si privilegino lo sport e la piantumazione: entrambi questi settori vedono consistenti aumenti. A scanso di equivoci: vorrei anch’io investire moltissimo su sport e piantumazione, ma voi in particolare ci avete assillato con la questione sicurezza, e su questo avete vinto le elezioni, non c’è dubbio. Mi dovreste chiarire, ad esempio, cosa intendete per sicurezza visti i pochi centesimi che destinate alla polizia locale.

 

Sulle commissioni, faccio due riflessioni. Proprio noi de L’Incontro ed io in particolare le avevamo proposte in consiglio, tutte quelle che tu citi come un vostro merito. Le avete bocciate dichiarandole inutili e, in più, pretestuose e pleonastiche… Ci fa piacere che tu le valuti positivamente adesso. Ci sono voluti 9 mesi perché cambiaste idea, ma ne siamo contenti.

 

Per ultimo: abbiamo votato i presidenti della commissione scuola e di quella ambiente la stessa sera in cui mi si dice che il tuo foglietto era già in giro per Sona e riportava già i nomi di quei presidenti che dovevamo ancora votare. Non voglio credere che i presidenti fossero già stati decisi prima della riunione che vedeva la loro elezione, perché sarebbe molto antipatico dal punto di vista della democrazia e della mia partecipazione a quelle commissioni; non mi rimane che credere alle tue doti di preveggenza…

Un saluto.
Gianmichele Bianco