Carnevale di Lugagnano: il Prefetto autorizza la sfilata per sabato 3 marzo

“Tenuto conto del principio di carattere generale, secondo il quale eventi o manifestazioni di vario genere possono essere organizzati senza compromettere il sereno svolgimento delle operazioni cui sono chiamati gli uffici elettorali di sezione, si conviene circa l’opportunità di anticipare a sabato 3 marzo la sfilata dei carri di carnevale”. Con queste parole il Prefetto di Verona Mulas ha risposto al quesito posto dal Comune di Sona, in merito alla possibilità che domenica 4 marzo si tenesse la grande sfilata di carnevale di Lugagnano.

Il problema era nato quando lo scorso 28 dicembre, terminata ufficialmente la diciassettesima legislatura, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva approvato il decreto di indizione della data delle nuove elezioni, che si terranno proprio il 4 marzo.

A Lugagnano per la stessa data era in programma la sfilata di carnevale e i due appuntamenti, le elezioni e la sfilata, non sono sovrapponibili. Le norme che regolano la giornata elettorale impediscono, infatti, grandi ammassamenti di persone, come si sarebbe verificato a Lugagnano se si fosse tenuta la sfilata. In più se avessero sfilati i carri e le maschere, da mezzogiorno fino al tardo pomeriggio sarebbe stato, di fatto, impossibile raggiungere i seggi posizionati presso le scuole elementari di via Minzoni e le scuole medie di via Carducci.

Il Sindaco di Sona, sentito il Comitato Carnevale Benefico Lo Tzigano di Lugagnano, aveva quindi posto il quesito al Prefetto, chiedendo se si potesse tenere comunque la sfilata di domenica e proponendo, in alternativa, che la sfilata si tenesse il sabato.

Ed ecco che la risposta del Prefetto, come si diceva, ha accolto proprio questa proposta. Ora quindi è ufficiale che la sfilata si terrà sabato 3 marzo con inizio alle ore 14.

Nel frattempo, in attesa della risposta del Prefetto, martedì 9 gennaio scadeva il termine ultimo per la presentazione delle candidature per diventare trentaseiesimo Tzigano del carnevale di Lugagnano. Non essendoci state candidature, il Direttivo del Comitato, riunito in conclave come stabilito dallo Statuto, ha indicato di diritto il nome del trentaseiesimo Tzigano scegliendolo tra gli Tzigani degli scorsi anni.

E la scelta è caduta su Giancarlo Giacomelli, detto “Charly”, assieme a Lucia Fila. I due avevano già rivestito la carica di Tzigani nel 2015. L’investitura del nuovo Tzigano sarà il 27 gennaio.

E poi finalmente sabato 3 marzo tutti a Lugagnano per vivere la grande sfilata.