Bussolengo, al via gli eventi estivi con la rassegna culturale “Estate a Villa Spinola”

Anche quest’anno a Bussolengo la stagione estiva degli eventi si apre con la rassegna culturale “Estate a Villa Spinola” che dal 28 giugno al 25 luglio proporrà concerti, spettacoli, incontri letterari e musica.

Con “Estate a Villa Spinola – spiega il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi – diamo inizio agli eventi estivi con l’obiettivo di avere una stagione piena di appuntamenti per accontentare i gusti di tutti. La rassegna è un appuntamento molto apprezzato anche perché ha il lustro di poter godere di una location suggestiva e unica, come la nostra bellissima villa”.

“Estate a Villa Spinola – afferma l’assessore alla Cultura Valeria Iaquinta – è l’evento più importante dell’estate culturale. Ogni anno rinnoviamo questo appuntamento aprendo le porte di un luogo speciale come Villa Spinola per accogliere la cultura in tante forme, dal teatro al cinema, dalla danza alla musica fino alla letteratura, con appuntamenti che guardano al pubblico di tutte le età”.

Quest’anno tutti gli eventi in programma sono gratuiti ad eccezione del cinema all’aperto, a cura dell’associazione La Goccia, che prevede un biglietto di ingresso di 5 euro con entrata gratuita per disabili e under 12.

Nel programma della rassegna, due serate di teatro e danza: il 7 luglio ci sarà lo spettacolo contro la violenza di genere “Una, Dieci, Cento, Mille” organizzato dall’Accademia Danza Margarita con la regia di Maria Rita Gandra. Il 19 luglio salirà sul palco Estravagario Teatro con “Duparùn”, regia di Alberto Bronzato: una rappresentazione liberamente tratta da “Il Servitore di due padroni” di Carlo Goldoni. Il genere di questo esilarante spettacolo è quello della stand-up comedy, ossia lo show umoristico nel quale il protagonista interagisce col pubblico e instaura una complicità.

Il 4 luglio spazio alla musica con la Storyville Jazz Band che ci porterà “Per le strade di New Orleans”. La Storyville Jazz Band, è considerata una delle più prestigiose formazioni di jazz tradizionale italiane. Lo stile è tendenzialmente legato al New Orleans degli anni Venti ma si apre volentieri allo swing del decennio successivo.

Il 14 luglio sarà la volta di “Made in Italy”, travolgente e coinvolgente concerto spettacolo prodotto da Ippogrifo. Dai ruggenti anni 60 ai brillantinosi anni 80. Dagli impegnati anni 70 fino agli anni 90. Quattro decenni raccontati tra aneddoti e canzoni, fatti e misfatti accompagnati dalla colonna sonora di quarant’anni di musica italiana.

In programma due incontri con l’autore: il 28 giugno Alice Basso presenta “Le aquile della notte” e il 12 luglio sarà la volta di Eduardo Savarese con “È tardi”. Il 25 luglio appuntamento con la maratona di lettura.

Infine, tre sabati saranno dedicati al cinema: il 1 luglio “Le otto montagne” con Alessandro Borghi e Luca Marinelli, l’8 luglio “Acqua e Anice” di C. Ceron, il 15 luglio “Grazie ragazzi” di Riccardo Milani con Antonio Albanese.

Il programma completo di “Estate a Villa Spinola” è disponibile cliccando qui.

Federica Valbusa
Nata nel 1988, coltiva la passione per la scrittura da quando era bambina. Da ottobre 2020 è Vicedirettore del Baco, per cui scrive da quando aveva 17 anni. Laureata in Scienze filosofiche all’Università San Raffaele di Milano, ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Scienze dell’educazione e della formazione continua all’Università di Verona, dove ora insegna. È giornalista pubblicista, iscritta all’Ordine dei giornalisti del Veneto, e ha collaborato per dieci anni con il quotidiano L’Arena, come corrispondente per il territorio sonese.