“Brain Derby”: Sabato anche il Calcio Lugagnano alla giornata dedicata alla ricerca sulla neuroimmunologia

Sabato 18 novembre alle ore 16.30 la società calcio di Lugagnano parteciperà ad una partita davvero speciale: il “Brain derby” tra la Nazionale Italiana Artisti TV e la squadra “Life-ritorno alla vita” che si terrà al Sinergy Stadium (Stadio Olivieri) in via Sogare 9/c a Verona. Un evento organizzato in collaborazione con la clinica Neurologica, il laboratorio di Neuropatologia del Policlinico di Borgo Roma e la Nazionale Artisti TV.

Gli atleti della società sportiva della frazione, con le loro famiglie, i collaboratori e lo staff nonché gli amici ed i sostenitori parteciperanno a questo evento di beneficienza che vedrà presenziare una rappresentanza di squadre del settore Scuola Calcio: i Piccoli Amici 2017/2018 (nella foto) che accompagneranno in campo i giocatori delle due squadre coinvolte ed i Primi Calci 2016 che, nel prepartita, giocheranno tra di loro un’amichevole.

All’interno della squadra “Life-ritorno alla vita” giocheranno medici, pazienti e loro sostenitori, tra cui anche il sindaco di Verona Damiano Tommasi, e durante l’intervallo si esibiranno anche il gruppo delle Cheerleader Neon Atletics di Verona; a presentare l’evento Sally Avesani, già Miss Mamma Italia e Miss Reginetta Italia.

La clinica Neurologica ed il laboratorio di Neuropatologia di Borgo Roma sono un riferimento internazionale per la diagnosi e le terapie delle patologie del sistema nervoso mediate da anticorpi ed il giorno antecedente, il 17 novembre, è stato organizzato a Verona il Congresso Scientifico Internazionale. La giornata dedicata ai pazienti ed alle loro associazioni, quella del 18 novembre, sarà un momento di sensibilizzazione, informazione e prevenzione sul tema.

L’ingresso è gratuito e le donazioni ricevute andranno a sostegno della ricerca in Neuroimmunologia. Sul territorio di Sona, per qualsiasi informazione, è possibile rivolgersi all’UDC Lugagnano.

Erica Ederle
Da quasi 15 anni Lugagnano è per me e la mia famiglia divenuta casa. Sono nata il 6 aprile 1981, mamma pasticciona, mi definisco un’accanita fan della vita. Mi piace modificare la mia prospettiva sul mondo e sulle cose e considero i cambiamenti fonte di potenti opportunità (ovvero adoro mettermi continuamente in discussione).