Bomba-day, domenica 7 marzo sulla Gardesana

Per domenica 7 marzo il Prefetto di Verona, dopo una riunione con i militari e gli Assessori competenti provinciali e comunali, ha fissato il “bomba-day”, per disinnescare un ordigno della Seconda Guerra Mondiale, di fabbricazione USA e pesante 500 tonnellate che è stato trovato verso la fine di febbraio nei pressi della concessionaria “Vicentini Auto” sulla Gardesana.



“Sarà evacuata tutta l’area nel raggio di 500 metri e in questo modo – ha dichiarato l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Verona Marco Padovanidovranno lasciare le loro case solo 129 persone”.

 

Per l’occasione verranno chiuse entrambe le direttrici che collegano Verona al lago: la Gardesana e la Bresciana. Chi viene dal lago verrà deviato verso la tangenziale, chi proviene dalla Croce Bianca sarà incanalato in via Bionde e le auto in transito da San Massimo verranno direzionate su via Lugagnano.

 

L’area verrà sgomberata dalle 6.30 del mattino e alle 7 entreranno in azione i militari dell’Ottavo Reggimento Guastatori “Folgore”. Prima procederanno con il despolettamento, per rendere l’ordigno meno pericoloso tramite la rimozione del congegno che ne provoca la detonazione, e quindi la bomba verrà scortata fino all’aeroporto di Boscomantico dove verrà fatta brillare.