Comitato Genitori di Lugagnano, bolle molto in pentola

Ascolta questo articolo

Mercoledì 3 marzo si è svolta presso l’Aula Magna del plesso Secondario “A. Frank” la riunione del Comitato Genitori di Lugagnano alla presenza, oltre che dei genitori dei tre istituti, del Presidente Elisabetta Carzana, del VicePresidente Lucia D’Amato e del Segretario Paolo Doria. Numerosi erano gli argomenti all’ordine del giorno.



E’ stato presentato l’organigramma definitivo del Comitato a dimostrazione di come questo organo, ricordando anche le Commissioni in essere, stia divenendo veramente rappresentativo della volontà e delle istanze dei genitori dei tre plessi. In particolare è stata evidenziata l’iniziativa di far nascere una Festa di fine Anno come momento di aggregazione tra alunni e genitori. Per quest’anno l’iniziativa è in fase di sviluppo alle Secondarie “A. Frank” grazie al confronto con il Professor Cambioli e gli alunni stessi.

 

Proprio per meglio indirizzare e focalizzare le attività del Comitato è stato presentato e compilato da parte dei presenti alla serata un questionario con elencate una serie di iniziative/attività per le quali si doveva indicare il livello di importanza (dallo zainetto pesante e corsi sulla sicurezza, ecc). Nell’occasione si è anche spiegata e chiesta una sottoscrizione per la discarica di Cà di Capri: “questo – ci sottolinea la Presidente Elisabetta Carzana per evidenziare come il Comitato sia solidale e immerso nella realtà comunale. Inoltre abbiamo provveduto ad illustrare l’attività legata al Coordinamento Genitori istituti Comprensivi di Verona, come momento di scambio e cooperazione tra le realtà della nostra provincia”.



Nel corso della serata è stata anche comunicata la nascita della Commissione mensa, ne è stata dichiarata la sua composizione, le motivazioni e la finalità nonché i prossimi appuntamenti ufficiali, come ad esempio un incontro con l’Amministrazione Comunale. “Come comitato – ci dice la Vicepresidente Lucia D’Amato – distribuiremo a tutti i genitori di un questionario da compilare assieme ai figli sul grado di soddisfazione del servizio mensa dal punto di vista culinario come anche dell’ambiente, per valutare la fruizione del servizio a 360 gradi“.



I rappresentanti del Comitato hanno poi affrontato il tema delle infrastrutture scolastiche, dichiarando che il Comitato non può esimersi nell’affrontare il problema più sentito e importante per i genitori, cioè l’insufficienza della capienza degli attuali plessi scolastici. “Il Comitato – ribadisce il Segretario Paolo Doriasi è già attivato correttamente chiedendo un incontro con la Commissione Comunale nonché acquisendo informazioni direttamente da enti come Regione e Provincia su contributi e modalità per portare avanti un progetto propositivo di costruzione di un nuovo polo scolastico stile anglosassone, spiegandone le motivazioni, la visione futura contestualizzata in quella che è la situazione plessi scolastici della provincia veronese”.



Iniziativa Piedibus: sono stati illustrati gli Itinerari, le modalità di sviluppo degli stessi ed i prossimi importanti appuntamenti. Sono stati evidenziati i lavori effettuati in sede di commissione piedibus, che si è già riunita in due diversi momenti, per verificare e analizzare i questionari compilati dai genitori, e, sulla base delle preadesioni, stilare i tragitti probabili. “I prossimi passi operativi – riprende la Presidente porteranno il Comitato Genitori a dialogare con i vigili urbani del Comune per verificare su carta i tragitti e la loro fattibilità in termini di sicurezza e infrastrutture. Il prossimo 22 marzo ci riuniremo nuovamente con tutti quei volontari, genitori e non, che si renderanno disponibili a fare da autisti e organizzatori delle cinque linee. La volontà del Comitato e’ quella di poter partire con la fase sperimentale prima della fine del prossimo aprile, per poter verificare su strada le eventuali problematiche che si presenteranno”.