Baldofestival Scienza 2008

Anche l’edizione 2008 di Baldofestival Scienza si apre con il tema dell’acqua, questa enorme e necessaria risorsa quotidiana che sempre più necessita della nostra attenzione e cura; punto cardine del 2008 sono i laghi e i grandi bacini idrici del territorio baldense e benacense, realtà indispensabili sia sotto il punto di vista agricolo e di sussistenza ma anche dal punto di vista economico e turistico.
Come sempre molti e di grande levatura saranno i relatori della manifestazione, un impegno verso la qualità che Baldofestival si è posto di garantire e di accrescere.

 

La manifestazione si svolge come sempre per tre giorni,dalla mattinata di ieri venerdi 16 maggio, con l’inizio delle relazioni presso la scuola media statale Mons.Gaiter di Caprino Veronese dal tema “Grandi laghi subalpini” per poi proseguire oggi sempre presso la scuola media con il tema “Risorse Idriche”, per poi chiudersi con un escursione tematica domenica.

 

Assieme alla qualità dei relatori e degli approfondimenti si affiancano delle novità di grande importanza: per prima cosa, su proposta dello stesso “comitato scientifico” che ha diretto le prime tre edizioni, la composizione dello stesso organo si è snellita, alleggerendo i passaggi organizzativi e sveltendo le decisioni all’interno della programmazione dell’evento scientifico.

 

In secondo punto, l’Amministrazione Comunale di Ferrara di Monte Baldo che è stata Ente Promotore della manifestazione sino ad ora, ha proposto alla Comunità Montana del Baldo di svolgere questa importante e fondamentale funzione necessaria per tutti gli “accrediti” istituzionali utili a far sì che l’evento possa crescere in qualità nel panorama del mondo culturale scientifico.

 

Come sempre l’associazione Baldofestival è andata alla ricerca della qualità e della serietà, trattando anche per la quarta edizione un tema delicato ma assolutamente quotidiano e attuale, cercando di esplorare l’universo acqua anche in relazione al territorio che ci circonda, valorizzando le risorse e contestualizzando i problemi legati all’acqua.