Avis di Lugagnano, una festa per donatori veramente speciali

Sabato 3 ottobre, circa duecento persone hanno partecipato alla Festa del Donatore organizzata dall’Avis di Lugagnano.

Presso il Palatenda dell’Associazione Tennis Lugagnano, dopo la messa nella Chiesa Parrocchiale, si è tenuta la Cena Sociale, durante la quale sono state consegnate le benemerenze a tantissimi iscritti che si sono contraddistinti nella donazione di sangue.

Sono stati assegnati diplomi e distintivi in oro e argento a chi ha raggiunto il traguardo delle 100, delle 75, delle 50, delle 25, delle 15 e 8 donazioni.

Il Presidente dell’Avis Lugagnano, Fiorenzo Danieli, ha sottolineato poi l’importanza di un particolare riconoscimento, che è andato ad Omero Benedetti, il quale ha raggiunto lo straordinario traguardo di 185 donazioni.

La festa ha coinvolto non solo gli iscritti alla sezione Avis di Lugagnano ma anche familiari ed amici ed è stata non solo all’insegna della festa per chi già dona ma anche all’insegna della sensibilizzazione verso una forma di volontariato sempre più preziosa.

Donare il sangue è un gesto di solidarietà, un modo per alleviare le sofferenze di chi soffre, costruendo un patrimonio collettivo cui ognuno può attingere nei momenti di necessità.

Il Sindaco Gianluigi Mazzi ha voluto ricordare infatti che “quando c’è bisogno di aiuto l’Avis è presente. Questo la rende un’associazione preziosissima all’interno del Comune di Sona. Se l’Avis funziona e porta il suo vitale contributo è anche perché dietro ai numerosi donatori c’è un direttivo che segue l’Associazione con impegno e dedizione.”

Dopo le premiazioni, la festa è proseguita con il taglio di un’enorme torta, a conclusione della cena servita impeccabilmente dal Comitato Carnevale, e con la musica del gruppo Capelli Diversi, con la simpatica partecipazione del neo curato di Lugagnano don Michele, il quale ha allietato i presenti cantando alcuni pezzi.

,

.

Chiara Giacomi
Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.