Autismo: il primo e il 2 di aprile tutti in Gran Guardia con l’ANTS di Lugagnano

Il 2 aprile viene  celebrata la Giornata Mondiale di consapevolezza dell’Autismo. In tante italiane, europee ed extraeuropee vengono organizzate iniziative volte alla sensibilizzazione nei confronti di un disturbo pervasivo dello sviluppo forse tra i peggiori: dietro ad un aspetto fisico normale si nasconde infatti un handicap grave, che coinvolge diverse funzioni cerebrali e permane per tutta la vita. Esso si manifesta entro il terzo anno di età con deficit nelle aree legate alla comunicazione, all’interazione sociale, al comportamento.

Non esiste attualmente una cura ma terapie ed interventi di tipo educativo/comportamentale stabiliti caso per caso che, sebbene non portino ad una guarigione, in genere migliorano la condizione in cui versa chi soffre di tale sindrome.

Nel territorio di Sona fin dal 2008 opera l’Associazione di Promozione Sociale Ants-Onlus per l’Autismo per volontà di un gruppo di genitori di ragazzi con autismo. La finalità dell’associazione è quella di supportare e formare, sin dalla diagnosi della sindrome, le famiglie dei ragazzi autistici.

L’Ants cerca di lavorare sulle potenzialità di questi giovani per migliorarne la qualità di vita e, progressivamente, l’autonomia.  Vuole anche far conoscere ed affrontare le problematiche dell’Autismo ponendosi come punto di incontro con esperti e favorendo lo scambio di esperienze e strategie.

Ecco perché anche quest’anno – racconta il presidente dell’Ants Andrea Favari  – ci stiamo preparando per organizzare a Verona eventi legati alla Giornata Mondiale dell’Autismo, collaborando con l’università di Neuropsichiatria di Verona. In particolare, abbiamo creato ‘Autismi Verona’, che coordina e promuove conoscenza, eventi e percorsi sull’autismo e la sua cultura. L’appuntamento annuale più importante che ci coinvolge da vicino è il convegno del giorno 1 aprile in Gran Guardia, a cui, alla mattina, parteciperanno le associazioni di tutta la Regione Veneto. Poi nel pomeriggio sono previsti gli interventi di un gruppo di relatori, tra cui il dottor Roberto Keller di Torino, il quale ha aperto un Ambulatorio per disturbi pervasivi dello sviluppo in età adulta alla ASL 3 di Torino che vorremmo venisse aperto anche a Verona.”

Il programma del convegno “Euritmie” è nutrito, così come gli eventi correlati.

Si segnalano in particolare la “Sfilata Blu”, dalla Gran Guardia al Palazzo della Ragione, e la serata in musica del 2 aprile,che prevede un’opera lirica inedita, “Il carillon”, di cui è compositore Giuseppe Vesentini, residente a Lugagnano.

Inoltre sabato sera monumenti importanti come il Palazzo della Gran Guardia e la Biblioteca Civica si illumineranno simbolicamente di blu.

“Anche quest’anno Ants – ricorda infine la Vicepresidente Federica Costa – ha il patrocinio del Comune di Sona e l’aiuto pratico della Protezione Civile di Sona, che porterà in loco tavoli e panche per i buffet.”

.