lunedì 1 Marzo 2021

social e contatti

Manuela Taietta

Nata a Verona risiede a Lugagnano dal 1996. Sposata con Alessandro ha due figli, Matteo e Michele. Collabora nella gestione dello Studio Tecnico del marito. Amante della montagna, della vita all'aria aperta e della lettura.
18 ARTICOLI

La pietra scartata dai costruttori ed il sì incondizionato alla vita

Quale diritto abbiamo di stabilire quale deve essere il minimo standard qualitativo di vita?

E’ Natale. Non nascondiamoci dietro l’inutile retorica ma proviamo a rendere feconda questa crisi

Siamo sicuri che a farci arrabbiare sia veramente il non poter fare il pranzo di famiglia? O forse è il fatto di non poter fare quello che vogliamo?

La gestione e la percezione del tempo: il Comune di Sona organizza una serie di incontri al femminile

Gli incontri, inizialmente previsti per la Festa della Donna, sono indirizzati alle donne e condotti da due donne

Riprende S.ce.f. Compie cinque anni il progetto per creare relazioni tra persone disabili

Il gruppo ha raggiunto un bellissimo affiatamento, tanto che la distinzione tra educatori, volontari e disabili non ha più ragione di essere

Coronavirus a Sona: lo Stato riapre giochi, enalotto e scommesse. Era proprio necessario?

Dal 27 aprile è ripresa la raccolta dei giochi numerici (tipo 10&lotto o Winforlife), dal 4 maggio anche SuperEnalotto e compagni e dall’11 maggio riprenderanno anche le scommesse.

Coronavirus a Sona: l’Emporio della Solidarietà continua ad operare, aiutando le famiglie in difficoltà

Nessuno è stato abbandonato. Anzi, il numero delle famiglie, arrivate tramite i servizi sociali, è aumentato in questo ultimo mese.

Coronavirus a Sona: “La mia vita di cassiera in un supermercato in questi giorni di emergenza”

Tanti clienti non hanno capito che la maggior protezione, per noi e per loro, sarebbe che ci fosse meno gente possibile in giro.

Coronavirus Sona: Com’è cambiata la mia vita in questo ultimo mese?

Se qualcosa ho imparato dalla vita è di preoccuparmi e di concentrarmi, sempre, non solo nella difficoltà, sull’essenziale.

La disabilità, l’incapacità di accogliere l’altro e la mia esperienza di mamma con un figlio con la Sindrome di Down

La disabilità non definisce la persona, ma è una sua caratteristica come lo sono i capelli biondi o gli occhi marroni.

Un camper a Lugagnano, una malattia rara, la solitudine e l’importanza di una comunità presente

Ha destato curiosità, nei giorni scorsi la presenza a Lugagnano di un camper, piuttosto malconcio. Le scritte sul pezzo invitavano a visitare la pagina Facebook “il camper di Lucrezia” e una rapida ricerca su Google mostra vari articoli di giornali che raccontano la sua storia.

Dipendenze dei giovanissimi: cosa possiamo fare noi genitori di Sona?

Ridiamo valore alla comunità ed interessiamoci degli altri, non per stupidi pettegolezzi ma per un sempre più sentito interesse, quali adulti che educano e sostengono i nostri giovani nella loro crescita. Abbiamo il coraggio di andare a parlare con i genitori dei ragazzi che pensiamo essere problematici o con altre agenzie educative che potrebbero dar loro una mano, riscopriamo nei nostri paesi il valore dell’educazione del villaggio, perché ci interessiamo e ci curiamo di tutti i figli come fossero nostri.

Famiglia o famiglie? Una riflessione da Sona su una questione centrale per il nostro futuro

I principi che ci devono ispirare sono quelli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, scritti 70 anni fa ed in cui l’Italia, aderendo all’Onu, ha dichiarato di credere: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità̀ e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.” Tutti gli altri 29 articoli non fanno altro che ribadire e specificare quanto detto nel primo. Quando ci viene un dubbio, andiamo a rileggerli.

La normalità del voto di domenica a Sona per il mio figlio speciale

Lentamente qualcosa sta cambiando nella percezione del disabile e sicuramente l'inclusione scolastica ha fatto la sua parte. Ora è il momento di fare un passo avanti. La vera accettazione è capire che sono persone.

Premiate le eccellenze sportive del Comune di Sona. Con momenti di forte commozione

È stato sottolineato come lo sport, e specialmente quello di squadra, possa unire e creare legami che durano nel tempo e di cui a distanza di anni non ci si dimentica. Come il primo amore… la prima squadra non si scorda mai!

Sport per tutti: tre atleti del Comune di Sona al primo torneo nazionale di pallanuoto integrata

A Sona abbiamo ben tre motivi in più per fare il tifo per la pallanuoto paralimpica visto che Alessio, Matteo e Lorenzo sono nostri concittadini