Associazioni sportive di Sona: deliberati i contributi comunali per la gestione degli impianti

Uno dei temi caldi da sempre a livello amministrativo è quello dell’assegnazione da parte del Comune dei contributi per la gestione degli impianti sportivi presenti sul territorio.

Sona non fa certo eccezione su questo tema, ed ogni anno al momento dell’assegnazione alle varie Associazioni sportive dei fondi previsti non mancano malumori per quote ritenute inadeguate o per confronti ritenuti non corretti con altre Associazioni.

Comunque sia, con una delibera dello scorso maggio la Giunta Comunale di Sona ha indicato quali saranno i contributi per l’anno corrente per contribuire alle impegnative spese per le manutenzioni ordinarie dei nostri impianti sportivi.

.

La targa presente presso gli impianti sportivi di San Giorgio. Sopra il palazzetto dello sport di Lugagnano
La targa presente presso gli impianti sportivi di San Giorgio. Sopra il palazzetto dello sport di Lugagnano

.

Nella delibera numero 97 si prevede, infatti, che alla Polisportiva Palazzolo vadano 8500 euro come acconto per la gestione degli impianti di via Angiolieri, alla Polisportiva San Giorgio 2800 euro come acconto per la gestione degli impianti di via Segradi e all’AC Sona Mazza 2800 euro come acconto per gli impianti sportivi di via Casella.

Sempre come acconto vanno poi 6800 euro all’AC Lugagnano per gli impianti di via Marconi, al Gruppo Sportivo Lugagnano 1500 euro di via Dora Baltea, all’A.S.D. Pallacanestro Lugagnano 1500 euro ancora per gli impianti di via Dora Baltea e al West Verona Rugby 1900 euro per gli impianti di via Bosco.

Si tratta di acconti in quanto la Giunta, nella delibera, rimanda ad un successivo provvedimento la quantificazione ed erogazione del saldo di tali contributi, dopo l’approvazione del Bilancio di Previsione 2015 e Pluriennale 2015-2017.

Sono attese comunque novità per i prossimi anni in quanto sono in corso di individuazione nuovi criteri per la concessione dei contributi per la gestione degli impianti sportivi comunali.

.

Gianmaria Busatta
Nato nel 1994 e originario di Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di servizi. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.