Arriva l’Autovelox fisso

Ascolta questo articolo

I tecnici si sono messi al lavoro, e in poche ore le colonnine di controllo erano installate, pronte per «convincere» gli automobilisti a non schiacciare il piede sull’acceleratore e a rispettare il limite di 50 all’ora. C’è voluto poco ma da questo momento, insomma, chi viaggia in via San Francesco e Via Beccarie a Lugagnano avrà un motivo in più per non esagerare con la velocità.

 

Le colonnine arancioni infatti sono realizzate in modo molto semplice, ma predisposte per ospitare autovelox e altre apparecchiature di controllo. Come richiede la legge, questi sistemi potranno essere messi in funzione dagli agenti della polizia locale che dovranno presidiarne il funzionamento. Se e quando attivarli dipende, però, dalla volontà dell’Amministrazione. Come a dire: la multa è dietro l’angolo, perciò bisogna andarci sempre cauti.

 

Abbiamo voluto contattare il Comandante della Polizia Locale Roberto Mori che ci ha precisato essere “dei box dissuasori di velocità all’interno dei quali è possibile installare l’autovelox per i rilievi della velocità dei veicoli in transito”. Quante saranno le installazioni? “E’ prevista l’installazione complessiva di 8 box (4 sono già stati installati)” ci ha prontamente risposto “e per tutti i box è prevista l’illuminazione interna (per alcuni deve essere ancora collegata) in modo da risultare visibili anche di notte”. A quando il via? “In alcuni punti devono ancora essere installati i cartelli che indicheranno la presenza del posto di rilevamento; nei quattro box installati ieri non è prevista alcuna rilevazione con autovelox per circa 10 – 15 giorni”.

 

E’ scattato prontamente sul nostro forum il tam tam per segnalarlo; molti sono preoccupati mentre i residenti “saltano dalla gioia” convinti che finirà quel passaggio a folle velocità, in questa arteria assolutamente residenziale ma troppo diritta per non correre verso Verona.

 

Alcune critiche invece sono giunte relative alla posizione di uno dei due box; sembra infatti che non potrà avere un grande effetto, visto che l’installazione è a ridosso della rotonda di via Salazzari (luogo dove già si rallenta) e che a breve la velocità verrà ulteriormente ridotta dal nuovo dosso previsto all’intersezione con Via Messedaglia.

 

Staremo a vedere!