Arriva la linea 13 a Lugagnano, assieme alla 161 garantiranno corse ogni mezzora o ogni ora

Dall’inizio del nuovo anno scolastico, a metà settembre, cambiano le linee del trasporto pubblico ATV a Lugagnano.

Rimane attiva la linea 161, che da Sona porta in stazione a Verona ed in Corso Porta Nuova, ma la novità è l’arrivo della linea 13 che va a sostituire la linea 32, che da Lugagnano portava fino a Montorio transitando per Corso Milano.

Le linea 13 arriverà dal Cason di San Massimo, percorrerà via Belvedere a Caselle per girare subito su via Lugagnano, passare sotto il ponte della ferrovia a fianco dell’Hotel Antico Termine, proseguire a Lugagnano su via Stazione dove sarà posizionata la nuova fermata.

Arriverà al semaforo principale, girerà a sinistra su via Cao del Prà, via Mancalacqua fino alla rotonda di via Mincio, per girare su Via Festara e arrivare poi alla Grande Mela. Nel ritorno lo stesso percorso transitando dal senso unico di via Fiume e via Kennedy dove c’è la fermata e poi girare al semaforo a destra per andare di nuovo in via Stazione e proseguire poi verso Verona passando per via Cason di San Massimo e da lì proseguire con il percorso tradizionale della linea 13.

“Questa linea, la 13, è la più importante di Verona – ha spiegato il Sindaco Mazzi, illustrando l’arrivo della nuova linea -: da Lugagnano si potrà raggiungere San Massimo, Stadio, Stazione, Corso Porta Nuova (Piazza Bra), Stradone San Fermo, Via San Paolo (Università), Porta Vescovo e San Michele Extra. Senza cambiare bus! Un percorso particolarmente importante per tutti i ragazzi e gli studenti, in particolare per gli universitari, che arrivano direttamente all’Ateneo di Verona, senza più fare cambi di bus o spendere tanti soldi in parcheggi.”

Il servizio della Linea 13 viene istituito per un anno in forma sperimentale. “È importantissimo l’utilizzo, – spiega il Sindaco – perché la presenza di tante persone ne garantisce la continuità. Deve essere un successo. Gli orari verranno resi noti a fine agosto. Le linee il 161 e il 13 garantiranno corse di bus con frequenza di mezzora (in alcuni momenti della giornata) e ora (sempre).”

L’ATV informa che il costo dell’abbonamento aumenterà di 4 euro al mese ma l’abbonamento extraurbano avrà compreso gratuitamente l’urbano, permettendo di usare tutte le linee cittadine.

.