Ascolta questo articolo

Si riapre la polemica in merito all’intitolazione a Giancarlo Apostoli (nella foto) dei campi sportivi di via Marconi a Lugagnano. A riproporre la vicenda è la Lista Civica L’Incontro che con una mozione chiede al Sindaco Gualtiero Mazzi di mantenere quanto promesso.

 

“Nella seduta del Consiglio Comunale del 29.9.2008 – si legge nella mozione de L’Incontro – era stata discussa una mozione presentata in data 12.6.2008 dai Consiglieri dell’Incontro. Nel corso della seduta il Sindaco di Sona si era impegnato a ripresentare tale mozione trascorso un anno, qualora, decorso tale periodo, non ci fossero stati tempi certi per la realizzazione dei nuovi impianti sportivi di Lugagnano. Alla data odierna non risulta agli scriventi Consiglieri che i nuovi impianti sportivi di Lugagnano siano stati previsti in atti ufficiali del Comune, tali da prevedere una data vicina e certa per la loro realizzazione, né sono stati inseriti nel piano triennale delle opere”.

“Trascorso quindi un anno, preso atto che non sono previsti tempi certi per la realizzazione dei nuovi impianti sportivi di Lugagnanoprosegue la mozionei Consiglieri de L’Incontro, chiedono che il Consiglio Comunale di Sona approvi la mozione in oggetto, impegnando la Giunta ad intitolare il campo sportivo di calcio di Via Marconi a Giancarlo Apostoli”.

 

Giancarlo Apostoli, deceduto il 10 febbraio del 2004, ha allenato l’A.C. Lugagnano per 26 anni ed ha ricevuto dalla Lega Nazionale Dilettanti il premio seminatore d’oro per gli altissimi meriti conseguiti nella promozione dello sport. Proprio pochi giorni fa si è tenuta la quinta edizione del Memorial a lui dedicato.

 

“Intitolare il campo di calcio a Giancarlo Apostoli – sostengono i Consiglieri de L’Incontroè un modo per ricordare concretamente una persona che ora non c’è più, ma che nel corso della sua vita ha diffuso i veri valori dello sport, quello con la “S” maiuscola, senza alcun interesse o tornaconto personale, dando lustro al Comune di Sona in campo provinciale, regionale e nazionale”.

Un’identica mozione era stata presentata anche nel 2004 durante l’Amministrazione Bonometti dai Consiglieri Giovanni Forlin e Raffale Tomelleri. Uscendo dalla polemica in questione, appare comunque ormai difficilisimo che il nuovo Polo Sportivo di Lugagnano – promesso dal Sindaco Mazzi e che dovrebbe sorgere vicino al Cimitero – venga realizzato nei tempi previsti.

 

Lo stesso Sindaco e il Capogruppo di Maggioranza Moletta – sempre in relazione alla vicenda Apostoli –  avevano infatti dichiarato anche a L’Arena il 17 settembre 2008 che la realizzazione dei nuovi impianti era prevista “entro due o al massimo tre anni”. Una previsione che ad oggi appare difficilmente realizzabile vista l’assenza di provvedimenti concreti che vadano in quella direzione.

 

Articolo precedentePremio San Salvatore a Sona
Articolo successivoNuovo corso per i volontari SOS
Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.