Aperta (finalmente) la pista ciclopedonale del sottopasso TAV tra Lugagnano e Caselle di Sommacampagna

Termina finalmente l’attesa per l’apertura della pista ciclopedonale realizzata sotto il nuovo sottopasso ferroviario TAV di via Rampa che collega, nel tratto di via Stazione, Lugagnano con Caselle di Sommacampagna.

Seppure l’apertura del sottopasso al transito dei veicoli risalisse ancora all’estate scorsa, esattamente al 10 di luglio, non era stato possibile per i due Comuni limitrofi concretizzare nell’immediato anche il collegamento ciclopedonale a causa di un provvedimento giudiziario pendente sul tratto stradale.

L’intervento congiunto delle due amministrazioni comunali di Sona e Sommacampagna ha consentito di sbloccare la situazione e di portare, in tempi ragionevoli, al completamento dei lavori del percorso ciclopedonale.

A seguito dell’ultimazione dei lavori comunicata da Cepav Due, i Comuni di Sona e di Sommacampagna hanno potuto procedere con l’ordinanza che consente ai pedoni e ai ciclisti di utilizzare il nuovo tratto della pista ciclopedonale ed impone il contemporaneo divieto di transito sulle corsie carrabili del sottovia, con conseguente adeguamento del limiti di velocità per i veicoli a 50 km/h nel tratto di strada coinvolto, in precedenza abbassato a 30 km/h per la necessità di far transitare le biciclette nel tratto di galleria.

Un transito molto frequentato per gli spostamenti verso i luoghi di lavoro e i centri sportivi, che perciò era essenziale mettere in sicurezza, come ha dichiarato Fabrizio Bertolaso, sindaco del Comune di Sommacampagna:Il tratto aperto era nodale per garantire il collegamento tra i due Comuni, atteso da numerosi cittadini che lo percorrono quotidianamente. Siamo soddisfatti del risultato: è un altro passo verso una viabilità sostenibile e sicura che consentirà una migliore vivibilità del territorio”.

Dopo questo tratto di ciclopedonale che consente il collegamento in bicicletta, in totale sicurezza, tra Caselle e Lugagnano, gli stessi abitati godranno a breve, anche della realizzazione del nuovo percorso ciclopedonale regionale che permetterà ai sonesi di raggiungere Sommacampagna, lungo via Belvedere, e viceversa.

Sostanziale il lavoro di squadra tra le amministrazioni, come ha sottolineato il primo cittadino del Comune di Sona, Gianfranco Dalla Valentina: “Il collegamento tra i diversi tratti di ciclabili presenti nei due territori era fondamentale. Per questo, desidero rimarcare l’importanza del fare rete, soprattutto tra Comuni limitrofi: la sinergia, che contraddistingue la gestione di tutte le questioni associate ai lavori della TAV, ha trovato esemplificazione anche nella risoluzione di questo problema e ha fatto la differenza per i nostri cittadini”.

Nella sezione speciale del nostro sito dedicata proprio alla realizzazione della TAV a Sona è possibile restare sempre informati su ogni novità che interessa direttamente il nostro territorio.

Erica Ederle
Da quasi 15 anni Lugagnano è per me e la mia famiglia divenuta casa. Sono nata il 6 aprile 1981, mamma pasticciona, mi definisco un’accanita fan della vita. Mi piace modificare la mia prospettiva sul mondo e sulle cose e considero i cambiamenti fonte di potenti opportunità (ovvero adoro mettermi continuamente in discussione).