Ants di Lugagnano ‘on stage’ al teatro Ristori: emozione per il progetto ‘Autismi in rete’

L’emozione il concetto che condensa un po’ tutta la bella mattinata di mercoledì 15 al Teatro Ristori: sala gremita, atmosfera che scalda la fredda mattina di novembre che ha visto Ants on stage, come nel titolo dell’evento promosso da Cariverona per presentare le quattordici realtà selezionate dal bando Welfare&Famiglia. Più che presentarle Cariverona, rappresentata dal Direttore Generale Giacomo Marino ha permesso che si raccontassero, in un toccante talk di 7 minuti per ciascuno.

Minuti sfruttati al meglio da Federica Costa, Presidente Ants Lugagnano, che ha ottimizzato il tempo a sua disposizione raccontando “Autismi in rete, risposte efficaci ed immediate”: il titolo del progetto di cui Ants è capofila assieme alla Neuropsichiatria AOUI (col Gruppo Interdisciplinare Autismo guidato dal dott. Zoccante), allo Sportello Autismo Verona dell’Ufficio Provinciale Scolastico-MIUR Verona e alle Associazioni Genitori Gruppo Asperger Veneto e Angsa Verona.

E Federica, che si è presentata come mamma di Giovanni ripercorrendo il suo percorso, ha descritto con parole efficaci l’importanza della rete per dare risposte concrete alle famiglie: “Non possiamo guarire i nostri ragazzi, lo sappiamo – ha detto -, ma possiamo impegnarci perché possano essere il più autonomi possibile. Partendo da loro, perché ciascuno di loro è diverso e ha diverse potenzialità, punti di partenza da cui creare percorsi personalizzati”.

E questi percorsi non possono nascere in assenza di questa rete, che prevede un’interazione tra area didattica, clinica e sociale, il tutto coordinato da un Focal point, una segreteria all’interno dell’Ospedale Donna-Bambino di Verona indispensabile per mettere in connessione tutte le famiglie che ne hanno e avranno bisogno.

“Da soli non possiamo arrivare da nessuna parte, abbiamo bisogno del sostegno di terapeuti, specialisti, educatori: abbiamo bisogno di fare rete”, ha spiegato Federica, ringraziando i sostenitori “storici” come famiglie, Comuni, Fondazioni, banche e aziende private. Ancora emozione in chiusura con il video preparato da alcuni papà di Ants e prodotto dello studio Cicciotun per raccontare anche con immagini e musica cos’è l’autismo per chi lo vive “da dentro”.

L’evento del Ristori ha sigillato un percorso formativo di 12 giornate che la Fondazione aveva dedicato agli enti selezionati, fornendo competenze anche nel campo della comunicazione e del public-speaking. Una splendida esperienza per Ants, che ringrazia la Fondazione per questa prima importante tappa e per la preziosa opportunità, in attesa degli esiti finali che arriveranno a fine mese: lo ha sottolineato il Presidente di Cariverona Alessandro Mazzucco, intervenuto per un breve saluto poco prima che Neri Marcoré desse il via all’evento.

Nelle foto alcuni momenti dell’evento al Ristori. Qui sotto Silvia e Federica di Ants, Neri Marcorè, Cristina vice presidente, Imma e Lara (Sportello Autismo Verona).

.