Ancora un reclamo per le Poste di Sona

Ascolta questo articolo

Spett/le Redazione del Baco,

 

nella pagina “La parola ai lettori” del vostro sito c’è ancora il mio intervento sul servizio postale di Sona, in particolare della mia zona. In quella circostanza feci reclamo a Roma con tanto di protocollo e numero di registrazione. Non vi dico la posta che mi arrivò dopo una decina di giorni, nè quella che mai mi fu recapitata, pur essendone documentata la spedizione ed il relativo smarrimento in quanto possiedo atti di duplicato per mancata consegna. Dopo diverse alternanze, la situazione del servizio sembra migliorata. Dico sembra. Seguo, come mi è stato indicato, il tragitto della corrispondenza dall’origine al recapito ultimo: l’ufficio postale di Lugagnano.



Qui, mi fermo proprio alla consegna al postino. Mi resta solo un’ultima domanda-chiarimento, che questa redazione mi può aiutare ad avere: quanto tempo (facciamo in giorni l’unità di misura) la corrispondenza può restare in deposito (responsabilità personale?) al portalettere prima del recapito domiciliare? Allego alla presente (nascosti i dati personali) il documento del responsabile del Centro Nazionale Gestione Reclami.

 


Lo scopo di questa richiesta non vuole avere altri fini che quelli positivi per tutti. Spero che la Redazione, senza polemica alcuna (le abborrisco come il peggiore dei mali) ottenga, non solo per me ma per tutti quelli che vogliono sapere, una risposta pubblica. Ringrazio e saluto.